Ascolta Guarda

G7 in Ucraina, confermato l’appoggio a Kiev. Meloni firma accordo per la sicurezza con Zelensky

“Noi leader del G7 ci siamo incontrati oggi con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky per riaffermare il nostro incrollabile sostegno all’Ucraina e rendere omaggio ancora una volta al coraggio e alla resilienza del popolo ucraino che ha combattuto instancabilmente per la libertà e il futuro democratico dell’Ucraina”. Inizia così la dichiarazione finale della riunione del G7 a Kiev presieduta da Giorgia Meloni. “Rimaniamo convinti di poter garantire che il popolo ucraino prevalga nella lotta per il proprio futuro e contribuire a forgiare una pace globale, giusta e duratura”, si legge nella dichiarazione dei capi di Stato e Governo dei Paesi più importanti dell’Occidente. “Malgrado la propaganda, non sta vincendo la Russia”, ha detto Meloni. L’Italia ha sottoscritto un accordo per la sicurezza con Zelenski che ha durata decennale “ed è il più completo e importante siglato con un Paese non parte della Nato”, ha precisato la premier. “Continuiamo a garantire il nostro sostegno: è anche la nostra casa, qui si combatte anche per la nostra libertà”. Il presidente ucraino, dal canto suo, ha ringraziato l’Italia e l’Occidente: ”Sapete cosa ci serve, contiamo su di voi”, ha detto Zelenski. Nella capitale ucraina anche la presidente della Commissione europea Ursola von der Leyen, i primi ministri belga De Croo, che è presidente di turno del Consiglio Ue, e del Canada Trudeau. In videoconferenza il presidente Usa Biden, il cancelliere tedesco Scholz e i primi ministri di Gb Sunak e Giappone Kishida. Assente il presidente francese Macron, sostituito dalla ministra degli Esteri Séjourné perchè, ha detto l’Eliseo, impegnato “per tutto il giorno” al Salone dell’Agricoltura nel tentativo di placare la crisi dei trattori. “Una giornata difficile per lui”, commenta Meloni. Il G7 ha precisato che “Per il futuro, continuiamo a sostenere l’Ucraina nell’ulteriore sviluppo della Formula di Pace del Presidente Zelensky e ci impegniamo a sostenere un processo per una pace globale, giusta e duratura, coerente con i principi della Carta delle Nazioni Unite e del diritto internazionale e rispettosa della sovranità e del territorio dell’Ucraina.” E’ stato chiesto anche a Mosca di chiarire le cause della morte di Navalny.

Mauro Denigris

Musica & Spettacolo

Steven Tyler è guarito, gli Aerosmith riprendono la tournée

Il frontman aveva subito danni alle corde vocali

Piero Pelù: “Grazie alla Dea musica ho combattuto la depressione”

Il rocker si era allontanato dalla musica dieci mesi fa per un forte shock acustico. Ora sta meglio ed è pronto a tornare …

 
  Diretta

Top News

Il procuratore Rossi sull’ondata di arresti: “La zona grigia esiste a Bari come in tanti altri posti”

La zona grigia esiste a Bari come in tanti altri posti. Lo ha dichiarato il procuratore di bari, Roberto Rossi, a margine dell’incontro “Potere mafioso…

Cade, urta la testa e muore dopo un litigio durante il concerto dei Subsonica a Firenze

Morto a Firenze uno spettatore del concerto dei Subsonica che si teneva ieri sera al Mandela Forum. Secondo una ricostruzione della polizia c’è stato un…

Strage nel Bolognese, si cerca la settima vittima dell’esplosione. Lo strazio dei familiari

Bilancio sempre più nero dell’esplosione alla centrale idroelettrica sul lago di Suviana, nel Bolognese. Dopo quarantotto ore di ricerche sale a sei il conto delle…

Bufera in Puglia: 5 Stelle fuori dalla giunta Emiliano. Conte: “Facciamo tabula rasa”. Gasparri sul governatore: “Lui e Decaro sono all’epilogo”

Quali deleghe lascia il Movimento Il Movimento Cinque Stelle lascia la giunta Emiliano in Puglia e Sinistra italiana chiede di azzerare o resettare. La nuova…

Locali

Omicidio a Marina di Lesina, arrestato un uomo di San Severo. Sarebbe stato l’autista del killer, tuttora sconosciuto

Un uomo di 44 anni, residente a San Severo nel foggiano, è stato arrestato nell’ambito delle indagini sull’omicidio di Maurizio Cologno, 52 anni, ucciso con…

Arsenale in casa a San Pietro Vernotico, arrestato un incensurato di 39 anni

Un piccolo arsenale è stato a San Pietro Vernotico, nel brindisino, in casa di un incensurato di 39 anni. Nel corso della perquisizione domiciliare, sono…

Rompe il braccialetto elettronico ed evade dai domiciliari, latitante rintracciato da Modugno

Era agli arresti domiciliari a Modugno, nel barese, con braccialetto elettronico, ma è riuscito a fuggire liberandosi del dispositivo. A Valencia, rintracciato Daci Vullnet, 37…

Fuori il M5S dalla giunta regionale pugliese. E Schlein chiede a Emiliano “un netto cambio di fase”

Il M5s è uscito dalla giunta regionale della Puglia. “Rinunciamo al nostro ruolo di governo, rimettiamo tutte le deleghe” e in questo modo “ci assumiamo…

Made with 💖 by Xdevel