Ascolta Guarda

Liga Radio Day, Luciano si racconta

Luciano Ligabue in diretta  dai nostri studi si è davvero goduto il suo Liga Radio Day. Non una semplice intervista ma un momento di racconto della sua vita, della sua carriera di rocker  dagli inizi ad oggi. Un racconto che parte dal 1990, anno della consacrazione con “balliamo sul mondo”. La canzone era accompagnata dal primo video che Luciano aveva girato: “Trent’anni si vedono tutti! Non puoi riproporre cose sempre uguali. Faccio un esempio banale: io sono un fan degli U2 mi piacerebbe che suonassero certi pezzi del loro repertorio come una volta ma è chiaro che non possono più farlo come facevano prima. Chiunque cambia sia il punto di vista che la voglia e il modo di esprimersi. Sarebbe  disonesto e non sincero proporsi con
una cosa sempre uguale che serve ad accontentare alcuni”.
Luciano ha portato il  rock nell’Arena di Verona e ha suonato i suoi pezzi accompagnato da una orchestra: “Succedeva nel 1999, le sette notti in Arena. Quando suoni accompagnato da una orchestra sulla carta rischi di essere un po’ barocco. Andò tutto bene grazie agli arrangiamenti di Marco Sabio. Ricordo che fu una bella botta e nelle ballad veniva fuori  proprio il sapore di orchestra. Fu molto bello come fu bello il saluto che i maestri mi fecero alla fine dell’esperienza insieme con uno striscione in Arena. Poi, sapete, alcune canzoni hanno una doppia anima, a volte il rock delle chitarre
copre il testo che invece mi sono reso conto negli anni viene scoperto quando la canzone è riarrangiata in maniera acustica.”
Luciano ha fatto la radio negli anni in cui nascevano le prime radio libere, momento della sua vita in cui è ambientato “Radiofreccia” il suo primo film da regista: “Ho fatto la radio male in quegli anni, per fortuna non ci sono tracce in giro di quello che ho fatto! Era un’esperienza molto formativa, un momento in cui le radio nascevano e tu portavi i tuoi dischi da casa per farli ascoltare alla gente. Con il cinema è andata meglio. Mi sono fatto un mazzo così…e ho avuto la fortuna di avere un buon feeling con gli attori protagonisti dei miei film e devo dire che ber me è stato un lavoro molto faticoso, magari per chi lo fa come attività principale non è così, ma per me è stato molto di testa a differenza di quello che succede sul palco dove vai
di pancia”.

Il Liga radio day è l’occasione per conoscere più da vicino Luciano a cui Claudia e Marco chiedono se paure e fantasmi facciano parte della sua vita. La risposta di Luciano lo rende ancora più vicino al suo pubblico e dice: “Se trovate qualcuno che non ha paure me lo portate qui e me lo presentate! Io ho le mie paure che però rientrano in discorsi intimi e preferisco tenerle per me. Come tutti mi aiuta la musica di altri,  ma mi aiuta anche scrivere a volte di paure e apprensioni. Per esempio, “A modo tuo” è la canzone che racconta le apprensioni di un padre verso una figlia per l’incapacità di
proteggerla fino in fondo. Non volevo pubblicarla, poi l’ha cantata Elisa e mi stupisce perché mi sono convinto a cantarla e nei live ha
una risposta eccezionale, così come i miei classici. E dire che non è stata neanche singolo!”
Luciano ha raggiunto il  successo da adulto perché come ci racconta: “Ho cominciato tardi, scrivevo canzoni per fatti miei,  vigevano i cantautori, suonavo la chitarra e a 27 anni ho fatto il mio primo concerto e per fortuna  ho ottenuto poi un contratto discografico. Avevo 30 anni e arrivare al successo a quell’età mi ha aiutato a non combinare casini, casini che avrei combinato se fosse scapitato tutto tra i 20 e i 30 anni. Chi fa musica ha comunque tante possibilità di farsi trovare prima, anche grazie ai social. Io ci sono arrivato con consapevolezza e anche con ironia”.
Tra le passioni di Luciano c’è l’Inter di cui dice: “Mi spiace per Spalletti per tanti motivi…intanto perché era il primo allenatore di nome Luciano, è dei pesci come me e come l’Inter e sembrava l’allenatore del destino. (scherza, ndr). Comunque va ringraziato per il lavoro che ha fatto. Ora arriva Conte e secondo me ci darà regolarità. Io mi limito ora a tifare anche se in passato ho giocato a calcio, prima in promozione, poi nella nazionale rock che si chiamava Dynamo e poi a quaranta anni mi sono fermato perché ho pensato che se mi fossi fatto male….avrei fatto danni!”
L’appuntamento con Luciano Ligabue è per domani, 14 giugno, allo stadio san Nicola di Bari per la prima dello Start Tour negli stadi,
Radionorba è la radio ufficiale.
Una anteprima: tutte le canzoni suonate su Radionorba nel Liga Radio Day fanno parte della scaletta del concerto.

Angela Tangorra

Musica & Spettacolo

Una. Nessuna. Centomila. Ecco gli ospiti del mega concerto contro la violenza sulle donne

Tommaso Paradiso, Eros Ramazzotti  e gli altri amici del grande evento musicale

Vasco torna sul palco: “F**k the war, noi siamo contro tutte le guerre”

Dal palco di Trento riparte la sua musica davanti a 120mila persone

Sport

Giro d’Italia, Yates vince la quattordicesima tappa. Carapaz nuova maglia rosa

Quarto Vincenzo Nibali, che ha guadagnato diverse posizioni in classifica

Nazionale, ecco la “Giovane Italia” di Mancini

Il mister azzurro convoca 53 giocatori per i tre giorni di Coverciano. Il più giovane è Pafundi dell’Udinese, classe 2006

Leggerissime

Caldo, è boom di acquisti di frutta e verdura

L’innalzamento delle temperature in Italia ha fatto aumentare l’acquisto di ciliegie, fragole e verdura di stagione

Convention di Fi, c’è anche Ridge di “Beautiful”

L’attore: “Se fossi residente in Italia voterei per Berlusconi”. Poi ha ribadito il suo amore per la Puglia 

Il viaggio della musica 300x250

 
  Diretta

Top News

Ucraina, Kiev rivuole i combattenti del reggimento Azov consegnatisi ai russi. Ipotesi scambio di prigionieri con l’oligarca Medvedchuk

L’Ucraina rivuole i combattenti del reggimento Azov che si sono arresi ai russi dopo l’assedio dell’acciaieria Azovstal, a Mariupol. Il presidente Zelensky ha legato la…

Covid, in Italia diminuiscono tasso di positività e ricoveri. Stabili i decessi

In Italia, su 231.931 tamponi molecolari e antigenici analizzati, 23.976 sono risultati positivi. 91 i decessi, mentre ieri erano stati 89. In calo il tasso…

Guerra Ucraina, stop al gas russo in Finlandia. Azovstal sotto il controllo di Mosca. Pubblicati video dei civili giustiziati a Bucha. Kiev, Donbass raso al suolo

Stop alla fornitura di gas russo alla Finlandia, dopo che Helsinki ha rifiutato di pagare Gazprom in rubli. La stessa misura era stata adottata nei…

Mosca: stop alle forniture di gas alla Finlandia da domani. Continua l’evacuazione di Azovstal

La Regione del Dondbass è un inferno: colpa di Mosca. Il senso delle dichiarazioni rilasciate da Zelensky per descrivere quanto accade in una delle zone…

Locali

Usa alcol per accendere il barbecue, giovane donna ustionata in Salento

A Nardò, nel leccese, una giovane donna di 29 anni è rimasta gravemente ustionata al volto mentre stava accendendo il fuoco di un barbecue. Non…

Playoff Serie C, il Monopoli si ferma ai quarti. Biancoverdi battuti di misura a Catanzaro

Termina ai quarti di finale il cammino del Monopoli nei playoff di Serie C. I biancoverdi di Colombo sono stati sconfitti per 1-0 a Catanzaro…

Australia, è di origini pugliesi il neo-premier Anthony Albanese. Il padre era di Barletta

È di origini pugliesi il neo-premier australiano Anthony Albanese, leader del partito laburista e vincitore delle recenti elezioni. Il padre Carlo, infatti, era di Barletta,…

Incidente in autostrada, muore un 59enne residente nel foggiano

Un 59enne residente a Panni, nel foggiano, è morto in un incidente stradale sull’autostrada Napoli-Canosa, all’altezza di Vallesaccarda, in provincia di Avellino. Secondo le prime…

Made with 💖 by Xdevel