Ascolta Guarda

L’ultimo saluto alla regista Lina Wertmüller. Giancarlo Giannini: “Senza di lei io non avrei fatto nulla”

Il presidente della Regione Basilicata, Bardi: “Restauriamo la pellicola dei Basilischi, Lina era orgogliosa di essere lucana”

Tanta commozione e lunghi applausi alla chiesa degli Artisti, a Roma, per l’ultimo saluto alla regista Lina Wertmüller, scomparsa a 93 anni due giorni fa. Ai funerali erano presenti in tanti, dalla figlia Maria Zulima Job, che teneva per mano amici e familiari, a Giuliana De Sio, alla collega Cinzia Th Torrini, a Elisabetta Villaggio, figlia di Paolo. Sulla bara, in chiesa, una sua foto e un paio di occhiali bianchi.
Il rito funebre e’ stato celebrato da don Walter Insero, amico personale della regista, che ha voluto ricordare la vicinanza di Lina ai meno fortunati. Commosso Giancarlo Giannini. “Una grande donna, una grande regista: senza di lei non avrei fatto nulla, io”, ha commentato all’ingresso della chiesa l’attore, con voce rotta dal pianto. “Mi dispiace tantissimo”, ha aggiunto. “Oggi la ricordiamo, facciamolo senza nessuna retorica – ha detto Giuliana De Sio al suo arrivo – ieri abbiamo anche cantato alla camera ardente. Siamo sereni. Lina se n’è andata bene senza soffrire, ha vissuto libera come ha voluto. Dobbiamo festeggiarla”. 

Il cordoglio arriva anche dalla Basilicata, di cui è originaria la regista. “Come Regione Basilicata siamo pronti a dare il nostro contributo per il restauro della pellicola de ‘I Basilischi’, film ambientato tra Puglia e Basilicata, che nel 1963 vide il suo debutto alla regia”, ha annunciato il presidente Vito Bardi, che ha lanciato “un appello anche ai privati – che possono contare sull’85% del tax credit – perché è un dovere che abbiamo nei confronti di Lina Wertmüller, una grande lucana che ha realizzato una grande opera d’arte, capace di raccontare a tutto il mondo la nostra terra”.
“La Regione – ha aggiunto il governatore lucano – farà il suo dovere, mi auguro insieme alle forze produttive, sociali e culturali della nostra terra. Difendiamo l’identità lucana: restituiamo in parte a Lina Wertmüller, originaria di Palazzo San Gervasio (Potenza), quello che lei ha donato alla nostra, alla sua Regione. Ieri, il prof. Domenico De Masi che ho
incontrato alla camera ardente allestita in Campidoglio, mi ha raccontato come la Wertmüller – ha concluso – abbia sempre rivendicato la sua origine lucana”.

“Sarebbe bello se Roma dedicasse a mamma una piazza o un teatro o un cinema”, è il desiderio espresso ieri,
giorno della camera ardente in Campidoglio, dalla figlia della cineasta.

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

Domenico Modugno, un nuovo disco a trent’anni dalla sua scomparsa

Si intitola “Come in un sogno di mezza estate” e sarà disponibile dal 24 maggio

Amadeus: “Mai fatto richieste per familiari o contro altri”

Il conduttore parla in un messaggio sui social dopo il suo addio alla Rai

Leggerissime

Il cibo è la prima ricchezza dell’Italia

Il dato in occasione della prima Giornata del Made in Italy. Il vino è la voce principale dell’export

 
  Diretta

Top News

Copenaghen, incendio distrugge il palazzo della Borsa, crollata la celebre guglia

Un grosso incendio è divampato nell’edificio della Borsa nel centro storico di Copenaghen, risalente al XVII secolo, facendone crollare la famosa guglia alta 54 metri.…

Israele risponderà all’Iran, Teheran: “La replica sarà ancora più forte”. Ma Netanyahu rassicura: “Nessun pericolo per i Paesi arabi”

Netanyahu afferma che “Israele risponderà all’attacco dell’Iran” e Teheran dovrà aspettare “nervosamente senza sapere quando” accadrà. “Qualsiasi aggressione incontrerà una risposta ancora più forte”, minacciano…

Ponte sullo Stretto, arriva un esposto di tecnici messinesi che potrebbe bloccare l’opera

Dubbi sulla regolarità di pareri e documenti presentati per la costruzione del ponte sullo Stretto. Un esposto alla Procura di Messina e alla Corte dei…

Funerali Roberto Cavalli a Firenze: da Carlo Conti ad Afef, in tanti per il saluto al celebre stilista

Funerali Roberto Cavalli a Firenze: da Carlo Conti ad Afef, in tanti per il saluto al celebre stilista È il giorno dei funerali dello stilista…

Locali

Rubavano cinque auto alla settimana nel Nordbarese, in manette 3 andriesi. Un quarto complice è ricercato a Cerignola

Rubavano auto nel Nordbarese, ogni notte, fino a 5 alla settimana. Le auto venivano portate nel Foggiano, a Cerignola, dove un’altra persona si occupava di…

Incidente mortale sull’A14: un morto e un ferito grave nel tamponamento tra tre automezzi

Incidente mortale sull’autostrada A14 tra Molfetta e Bitonto verso Bari. E’ avvenuto all’alba e ha coinvolto tre mezzi, un tir, un’auto e un furgone. Nell’incidente…

Agguato all’alba al rione Japigia di Bari: ferito un 20enne

Agguato a Bari all’alba. Un ragazzo di 20 anni è rimasto ferito mentre si trovava a bordo della sua auto contro la quale sarebbero stati…

Operazione antidroga nel Foggiano: 12 arresti. A Campomarino la “vetrina” per l’acquisto di stupefacenti in estate

Operazione antidroga con 12 arresti nel Foggiano: Spacciavano nelle zone della movida garganica estiva, spingendosi fino in Molise, a Campomarino. la Polizia ha dato esecuzione…

Made with 💖 by Xdevel