Ascolta Guarda

Milano, tre figli donano il fegato a mamma e papà

Prima Antonio, nel 2006, e in questi giorni sua moglie Anna. La coppia ha ricevuto parte del fegato dai tre figli. Diciassette anni fa Antonio si ammalò e uno dei figli gli donò parte del fegato, intervento eseguito con successo all’ospedale Niguarda di Milano. Stavolta si è ammalata Anna, e anche lei ha avuto bisogno di un trapianto dello stesso organo. In questo caso sono stati gli altri due figli della coppia ad offrirsi come possibili donatori. Così a gennaio l’équipe della Chirurgia generale e dei trapianti dell’ospedale Niguarda ha iniziato lo studio di compatibilità dei due ragazzi per stabilire quale era il candidato più idoneo. In meno di due mesi il team di Niguarda (coadiuvato dal Centro Regionale Trapianti e dal Tribunale di Milano) ha reso possibile il secondo trapianto.

“Questa famiglia meravigliosa rappresenta per tutti un grande esempio di coraggio, altruismo e fiducia – ha commentato Luciano De Carlis, il direttore del Niguarda Transplant Center che è anche presidente della Società Italiana dei Trapianti d’Organo – e noi continueremo a prenderci cura di tutti loro per i necessari controlli che seguiranno”.
“Proprio in questi giorni, il 16 aprile – ha ricordato – ricorre la Giornata Nazionale della Donazione di organi e in questa occasione la loro storia è ancora più simbolica. Tutti insieme hanno lanciato un importante messaggio di solidarietà e
generosità: la donazione è vita”.
Dal 2001 quando al Niguarda è stato eseguito il primo trapianto in Italia di fegato da donatore vivente adulto sono
stati 115 i trapianti di fegato da vivente eseguiti nell’ospedale milanese.

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

Aaron in diretta su Radio Norba

Venerdì 24 maggio alle 16 con Alan Palmieri

Ermal Meta in diretta su Radio Norba

Appuntamento mercoledì 22 maggio alle 12 con Marco e Claudia

Yes We Work

 
  Diretta

Top News

Fondazione con il Sud, sei meridionali su 10 bocciano la sanità pubblica. E non si fidano della politica

Più di sei meridionali su 10 si ritengono del tutto insoddisfatti dai servizi sanitari pubblici, al contrario dei cittadini del Nord, che al 70% promuovono…

Kate per ora non torna agli impegni pubblici

Un comunicato ufficiale di Kensington Palace rivela che la principessa è sottoposta a chemioterapia e  seguirà comunque a distanza le attività della sua fondazione Kensington…

Sciame sismico nei Campi Flegrei, da ieri sera oltre 150 scosse. La più forte di magnitudo 4.4

Paura nella zona dei Campi Flegrei, nel napoletano, per uno sciame sismico, che dalle 19.51 di ieri ha fatto registrare oltre 150 scosse. La più…

Morte Raisi, domani i funerali. Proclamati cinque giorni di lutto nazionale

Saranno celebrati domani a Tabriz i funerali del presidente iraniano, Ebrahim Raisi, morto in un incidente in elicottero insieme ad altre otto persone. Il leader…

Locali

Pediatri di libera scelta: nessuna carenza in Puglia ma entro il 2026 sono previsti 145 pensionamenti

La Puglia è tra le regioni italiane a non registrare carenze di pediatri ma è la quinta regione che vedrà andare in pensione più professionisti.…

Investì il figlio mentre guidava ubriaca, Ginetta la perdona: “L’unica via contro la follia del dolore”

Il perdono, alle volte, può salvare dalla follia del dolore. Anche di quello di una madre che perde suo figlio. “Ho perdonato chi ha investito…

Rapinarono una donna mentre rincasava, due arresti a Bari

Avrebbero rapinato una donna nel centro di Bari, strappandole la borsa mentre stava rincasando e facendola cadere. È l’accusa che ha portato agli arresti domiciliari…

Xylella, l’Unione europea aggiunge sei Comuni pugliesi all’elenco delle aree infette

Fasano, Alberobello, Castellana Grotte, Monopoli, Polignano a Mare e Putignano. Sono i sei Comuni pugliesi che la Commissione europea ha aggiunto all’elenco delle zone infette…

Made with 💖 by Xdevel