Ascolta Guarda

Morte Navalny, i suoi collaboratori: “Non è nell’obitorio indicato”. Mosca: “Morto per una sindrome improvvisa”

Il corpo di Alexei Navalny, il dissidente russo e più noto oppositore di Vladimir Putin, morto ieri all’età di 47 anni, non è nell’obitorio che era stato inizialmente indicato dalle autorità di Mosca. È quanto denunciato dai suoi collaboratori. La portavoce Kira Yarmysh, in particolare, ha accusato le autorità russe di “mentire” sulle cause della morte del blogger e attivista politico e di cercare di “fare di tutto per non consegnare il suo corpo”.

Navalny era in una cella di punizione della colonia penale nell’Artico, dove era stato trasferito lo scorso dicembre. La struttura si trova nella regione di Yamalo-Nenetsky, a 2mila chilometri da Mosca, nota per gli inverni lunghi e rigidi. Secondo l’ultima versione fornita dalle autorità russe, il decesso è avvenuto per una sindrome da morte improvvisa. Il corpo, a quanto si apprende, non sarà riconsegnato alla famiglia fino alla fine delle indagini. Secondo il giornale inglese, ‘The Guardian’, l’espressione “sindrome da morte improvvisa” indica varie sindromi cardiache che causano arresto cardiaco e morte.

Intanto i ministri degli Esteri dei Paesi che compongono il G7 si sono detti indignati e hanno chiesto alle autorità russe di “chiarire pienamente” le circostanze della morte di Navalny e di “porre fine all’inaccettabile persecuzione del dissenso politico, nonché alla repressione sistematica della libertà di espressione e all’indebita limitazione dei diritti civili”. Secondo l’organizzazione non governativa russa per i diritti umani Ovd-info, sono almeno 359 gli arresti in 32 città russe durante manifestazioni spontanee in memoria di Navalny.

A Roma è stata organizzata per lunedì pomeriggio una fiaccolata in memoria di Navalny. Parteciperanno le forze politiche di maggioranza e quelle di opposizione. Anche i sindacati hanno annunciato la loro presenza.

Vincenzo Murgolo

Musica & Spettacolo

X Factor, Giorgia è la nuova conduttrice

Svelati anche I giudici: sono Manuel Agnelli, Achille Lauro, Jake LaFuria e Paola Iezzi

Sport

Morte di Diego Armando Maradona, processo rinviato a ottobre

Sul banco degli imputati siederanno otto persone, accusate di “omicidio semplice con possibile dolo”

Strage dello stadio ‘Heysel’, oggi il 39esimo anniversario. La Juventus: “Una ferita che continua a far male”

Il 29 maggio 1985 la partita tra i bianconeri e il Liverpool è stata preceduta da incidenti che hanno provocato la morte di 39 persone,…

Yes We Work

 
  Diretta

Top News

Tre militari della Guardia di finanza morti durante un’esercitazione in montagna in Valtellina

Tre giovani militari del Soccorso alpino della Guardia di finanza (Sagf) sono morti in un incidente avvenuto nel territorio di Val Masino, in provincia di…

Magistrati, via libera del Consiglio dei ministri alla separazione delle carriere

Via libera del Consiglio dei ministri alla riforma che prevede la separazione delle carriere dei magistrati. Approvato, a quanto si apprende, il disegno di legge…

Caldo in India, registrati 52,3 gradi a New Delhi. È il nuovo record nazionale

I servizi meteorologici indiani hanno registrato oggi una nuova temperatura massima di 52,3 gradi nella capitale New Delhi. Si tratta di un record non solo…

Truffa agli investitori per 200mila euro, indagate nove persone a Bari

Avrebbero truffato investitori inesperti dietro la promessa di facili guadagni per un totale di circa 200mila euro. È l’accusa alla base di un’inchiesta condotta dalla…

Locali

Rifiuta di partecipare a una truffa e viene sequestrato e picchiato. Due arresti a Taranto

Avrebbero sequestrato e picchiato un uomo di 35 anni con l’obiettivo di estorcergli 15mila euro a compensazione del rifiuto opposto dalla vittima di portare a…

Il Policlinico amplia i trattamenti radioterapici oncologici. Da lunedì cinque sedute pomeridiane aggiuntive

A partire da lunedì prossimo, al Policlinico di Bari saranno aperte sedute pomeridiane aggiuntive per trattamenti radioterapici ed esami radiodiagnostici per i pazienti oncologici. L’obiettivo,…

Bomba contro un bar nel Salento, è il secondo attentato in pochi giorni. Ingenti i danni

Un ordigno rudimentale è stato fatto esplodere la notte scorsa davanti a un bar di Presicce-Acquarica, nel Salento, dove erano in corso lavori in vista…

Rapina nella notte in un casa di campagna nel Foggiano, aggredite un’anziana e le figlie

Paura, la notte scorsa, per una famiglia di sole donne, madre anziana con le due figlie, a Zapponeta, in provincia di Foggia. Una banda di…

Made with 💖 by Xdevel