Ascolta Guarda

Musica – Il Ep di Irama

Il nuovo ep di Irama si chiama “Crepe” e uscirà il 28 agosto. E’ proprio Irama a spiegare il suo nuovo lavoro con quest eparole:  “Ognuno di noi ha le sue crepe, ne abbiamo tante, troppe. Io ne ho sia a livello artistico che introspettivo. Ma la cosa piu’ importante e’ che quelle crepe non vanno nascoste, ma valorizzate, come fanno i giapponesi con la tecnica dello Kintsugi, che usa oro o argento liquido per
riparare gli oggetti in ceramica, rendendoli ancora piu’ preziosi”.
Un ep “che dato il numero di pezzi, ben sette, che ci sono, poteva anche essere un album vero e proprio. Ma quello arrivera’ presto… – racconta il giovane artista. Irama è  nato a Carrara, passato da Sanremo Giovani, poi da Amici, approdato nei Big del Festival e poi tornato di nuovo ad Amici
E’ dal suo esordio un artista refrattario alle definizioni: “Se mi chiedi se sono un cantautore, un rapper o una rockstar io non sono niente di tutto questo. Io sono Irama”, scriveva sui social qualche giorno fa. Per Filippo Maria (questo il suo nome di battesimo) l’importante e’ la ricerca continua di nuovi stimoli, di sfumature diverse.

“C’e’ la voglia di raccontare un mondo musicale eclettico. E di crescere: sarebbe una grande sconfitta
e una delusione scoprire tra 10 o 20 anni di aver smesso di crescere. Ognuno di noi e’ quello che ha deciso di essere”.
Critico nei confronti del mercato discografico ha detto: “continua a preconfezionare artisti, come fossero prodotti su uno scaffale”. Irama  non ha voglia ne’ intenzione di piegarsi alle regole imposte da altri. “E forse per questo mi sono dovuto fermare e poi ripartire, ma io ho cominciato a scrivere canzoni a sette
anni e non concepisco come possa l’arte essere omologata. La grandezza di Prince, dei Queen era non sapere cosa aspettarsi da loro. Non potevano essere inquadrati in un genere. Loro erano il genere. Oggi invece e’ tutto piu’ semplificato, nelle playlist, negli ascolti gia’ preconfezionati. Catalogare tutto mi fa venire i brividi”.
I numeri sembrano dargli ragione: la sua Mediterranea ha conquistato l’estate, con oltre 60 milioni di stream e certificato doppio platino, e ora dal 28 agosto in versione latina con De La Ghetto in tutto il mondo.
Il coronavirus ha bloccato, ma solo momentaneamente, la sua voglia di esibirsi dal vivo: “E’ la mia dimensione, dovremo aspettare l’ano prossimo probabilmente per tornare live, ma lo faremo. Il lockdown non e’ stato un periodo proficuo per l’arte, e tanto meno per me. Non c’erano stimoli”.

Angela Tangorra

Musica & Spettacolo

I Megara rappresenteranno San Marino all’Eurovision

Loredana Bertè si è classificata seconda. I Jalisse vincono il premio per il miglior look

Chiara Ferragni: “Faccio fatica a mostrare le mie fragilità. Ora la mia priorità è difendere la famiglia”

L’influencer parla per la prima volta in una intervista al Corriere della Sera dopo le inchieste che la riguardano e dopo le voci della presunta…

Sport

L’Inter strapazza il Lecce: 4-0 al Via del Mare, giallorossi mai in partita

Vince anche la Juventus al 95’, Napoli beffato a Cagliari

Rugby, Sei Nazioni: il palo nega all’Italia una storica vittoria in Francia

Finisce in parità, ma pesa il calcio sbagliato a tempo scaduto

Leggerissime

 
  Diretta

Top News

Piantedosi sta con Mattarella e promette chiarezza sulle manganellate agli studenti. Salvini difende gli agenti: chi li attacca è delinquente

Condivide le parole del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, e precisa che le regole sulla gestione dell’ordine pubblico non sono cambiate. Così il ministro dell’Interno,…

G7 in Ucraina, confermato l’appoggio a Kiev. Meloni firma accordo per la sicurezza con Zelensky

“Noi leader del G7 ci siamo incontrati oggi con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky per riaffermare il nostro incrollabile sostegno all’Ucraina e rendere omaggio ancora…

Il corpo di Navalny restituito alla madre

Il cadavere del dissidente russo Alexei Navalny è stato consegnato alla madre. La portavoce, Kira Yarmysh, ha scritto su X che il corpo di Navalny…

Cariche sugli studenti, Mattarella chiama il Ministro Piantedosi: “I manganelli sono un fallimento”

Non si placano le polemiche dopo gli scontri tra polizia e manifestanti avvenuti  ieri a Pisa e Firenze durante i cortei degli studenti per la…

Locali

Fasano, crolla facciata di un edificio disabitato a causa della pioggia

Parte di una facciata di un antico edificio disabitato in centro a Fasano è crollata a causa delle abbondanti piogge che nelle ultime ore si…

Matino colpisce un raccattapalle del Sudtirol, poi si scusa sui social network

Forti critiche per il difensore del Bari Matino. A Bolzano, nei minuti di recupero, ha colpito al petto un raccattapalle, che gli aveva restituito lentamente…

Cerignola, incendio in appartamento. Ferito il proprietario

A Cerignola, in provincia di Foggia, un uomo di 50 anni è rimasto ferito in un incendio scoppiato in casa sabato sera. E’ stato trasportato…

La pioggia salva i raccolti, ma si teme per il rischio idrogeologico

L’ondata di maltempo può salvare la stagione degli agricoltori, in un inverno mite e secco. Tuttavia, c’è apprensione per i danni al territorio. Secondo quanto…

Made with 💖 by Xdevel