Ascolta Guarda

Artisti Battiti Live 2024

Banner Battiti Regone Puglia

Omicidio dei fidanzati di Pordenone, la difesa di Ruotolo a Radionorba: movente labile frutto di dichiarazioni tardive

“Il movente non sta in piedi, il fatto dell’aggressione che avrebbe subito Ruotolo da parte di Ragone è circostanza che emerge da dichiarazioni quasi simmetriche di due commilitoni, che erano coindagati, dichiarazioni che giungono tardive ed assolutamente ad arte per fare inanellare l’ultimo cerchio all’interno di una catena che poteva giustificare l’emissione di una ordinanza di custodia cautelare”. Lo ha dichiarato, intervenendo stamattina in diretta su Radionorba, l’avv Roberto Rigoni Stern, difensore di Giosuè Ruotolo, arrestato con la fidanzata (quest’ultima ai domiciliari) per l’omicidio dei fidanzati di Pordenone, Trifone Ragone e Teresa Costanza. Rigoni Stern contesta il movente e la circostanza secondo cui Ruotolo attraverso un falso profilo Facebook avrebbe insidiato la fidanzata di Ragone scatenando la sua reazione con una aggressione e con la minaccia di denunciarlo, compromettendo la possibilità di Ruotolo di entrare nella Guardia di Finanza. “Non c’è la possibilità – ha dichiarato il legale a Radionorba – di provare che Trifone ebbe modo di aggredire Ruotolo per questi dialoghi che si sarebbero manifestati sotto un finto profilo Facebook; intanto parliamo di nove messaggi inviati in una decina di giorni nel luglio del 2014 mentre l’omicidio è del marzo 2015, siamo di fronte a un lasso temporale che non giustifica un gesto così forte, il movente è molto labile”. Sul falso profilo Facebook, il difensore spiega: “Nell’ambito delle dinamiche del rapporto di coppia tra il Ruotolo e la sua fidanzata si era creato questo profilo facebook, però sui contenuti di questo profilo non abbiamo contezza nel senso che gli atti sono ancora a disposizione della Procura e non dei difensori, adesso faremo un ricorso al tribunale della libertà per poterne acquisire copia. È difficile in questo momento comprendere il tenore di questi dialoghi certamente quello che noi confutiamo è che alla base di questo omicidio ci sia un alterco tra Trifone e Ruotolo, questo perché, lo dimostreremo e lo dimostreranno i fatti, i due commilitoni si scrivevano messaggi sino a qualche mese prima dell’omicidio, nè vi sono agli atti lesioni o referti medici, addirittura si parla di un polso fasciato, sono informazioni che vengono rese tardivamente da due commilitoni che ricordo erano coindagati per omicidio volontario anche loro e che da un momento all’altro vengono ritenuti credibili dalla Procura e ovviamente dal Gip che non ha fatto altro che ricalcare la richiesta di custodia cautelare che giunge tardivamente senza alcuna mutazione o sviluppo dell’indagine rispetto a settembre quando Ruotolo è stato iscritto nel registro degli indagati”. “Per quanto riguarda la presenza di Ruotolo sulla scena del delitto – continua Rigoni Stern – ricordo che sulla scena vi erano altre otto persone, non è che si possa pensare che uno abbia commesso un fatto di questo tipo solo perché si stava recando in palestra quando vi erano altre otto persone che mentre Trifone usciva dalla palestra con la fidanzata erano presenti sul luogo del delitto, noi dovremo dimostrare che Ruotolo era presente sul luogo del delitto poco prima del suo verificarsi”.

Maurizio Angelillo

Sport

Euro 2024, la Spagna è campione. Inghilterra battuta 2-1 grazie a Williams e Oyarzabal

Quarto titolo continentale per le ‘Furie Rosse’. Per gli inglesi seconda finale persa consecutiva

Wimbledon, oggi la finale Djokovic-Alcaraz. Presente in tribuna anche la principessa Kate

Si tratta del remake della finale dello scorso anno, vinta dallo spagnolo. Il serbo ha eliminato Musetti in semifinale

Leggerissime

Estate al mare, l’Italia non è un paese per nuotatori: solo 4 su 10 sanno come muoversi correttamente in acqua

Il sondaggio in occasione della campagna nazionale "Prevenzione incidenti ed annegamenti in età pediatrica"

Stampa scocche di auto elettriche in 60 secondi: l’invenzione dell’italiano Dioni premiata in Europa

Giga Press è già usata da molti dei produttori mondiali di auto elettriche

Sidebar over sound music fest

 
  Diretta

Top News

Meloni a Bagnoli e l’incontro con De Luca. Il governatore: “Stavolta un saluto tranquillo”. Ed è polemica con Fitto

A Bagnoli per sottoscrivere un protocollo d’intesa per il risanamento ambientale e la rigenerazione urbana del comprensorio, la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, è di…

Classifica del Sole 24 Ore sulla popolarità di governatori e sindaci, Emiliano sempre nelle retrovie

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, resta nelle retrovie nella classifica “Governance Poll 2024” de Il Sole 24 Ore, che individua la popolarità di…

Spari contro Trump durante un comizio, l’ex presidente ferito a un orecchio: “Non mi arrenderò mai”

“Non mi arrenderò mai!”. Sono le parole contenute in un messaggio inviato da Donald Trump ai suoi sostenitori dopo l’attentato subìto ieri sera durante un…

Scontro tra due auto in Irpinia, morti quattro giovani

Quattro giovani sono morti in un incidente avvenuto nella tarda serata di ieri lungo la statale 90 delle Puglie all’altezza di Mirabella Erclano, in provincia…

Locali

Bimba si perde sulla spiaggia di Gallipoli, ritrovata dagli agenti: “Papà, arrivo con la macchina della polizia”

Si perde nella lunghissima spiaggia salentina di lido Conchiglie, a Gallipoli. Una bimba di sei anni di Lecco, invacanza con genitori e due fratellini, sabato…

Bari, chiuso il pronto soccorso del Policlinico per un incendio. Una sessantina di pazienti trasferiti

Un incendio divampato nella serata di domenica nel piano interrato del padiglione Asclepios del Policlinico di Bari, domato solo intorno alla mezzanotte, ha costretto alla…

Bagnante 70enne muore sulla spiaggia di Giovinazzo. Terzo decesso in 24 ore

Un uomo di 70 anni è morto mentre era in spiaggia a Giovinazzo, nel nord barese, in località Trincea. A causare il decesso è stato…

Rifiuti speciali abbandonati in campagna a Statte, denunciato un 56enne

A Statte, nel tarantino, i carabinieri forestali hanno scoperto una discarica non autorizzata di rifiuti speciali in contrada Giranda. Ad abbandonarli sarebbe stato un 56enne…

Made with 💖 by Xdevel