Ascolta Guarda

Omicidio Lecce – Preso l’assassino dei due fidanzati

“Sì, sono stato io”. Così Antonio De Marco, 21 anni, studente di scienze infermieristiche di Casarano, ha confessato  di essere il killer dei due fidanzati leccesi, Eleonora Manta e Daniele De Santis, uccisi una settimana fa a Lecce.
A carico di de Marco c’erano tutti gli indizi a cominciare dai bigliettini che sono stati trovati nel piazzale della palazzina del delitto. Nelle righe scritte dal ragazzo la follia che avrebbe voluto compiere: legare, torturare, uccidere i due ragazzi, concludendo la scena con una scritta sul muro e ripulendo il luogo del delitto con dei solventi.
De Marco, che studia scienze infermieristiche all’ospedale Vito Fazzi di Lecce,  fino allo scorso agosto era coinquilino nell’appartamento della coppia, in una stanza presa in affitto e nei giorni successivi il delitto ha continuato a frequentare le lezioni come se niente fosse. Nessuno ha sospettato di lui fino a ieri pomeriggio quando a casa sua sono arrivati i carabinieri.
Le tracce dell’assassino si erano perse nel sottopasso di via Rudiae e ancora totalmente oscuro è il movente dell’omicidio.
Forti le parole del procuratore capo  di Lecce, Leonardo Leone De Castris che ha detto: “La città di Lecce oggi esce da un incubo. Questa vicenda ci ha intimamente preoccupati: si tratta di una rarità nel panorama della criminologia penale che speriamo di approfondirenei prossimi giorni”. Il procuratore capo ha poi aggiunto che dagli elementi raccolti per le indagini emerge una “fortissima premeditazione”.
A confermare la premeditazione c’è il sopralluogo che l’assassino ha  fatto i giorni prima del delitto. Agghiacciante il suo piano folle: i cinque foglietti trovati sul luogo del delitto raccontano il percorso da fare per evitare le telecamere, e modi e tempi del duplice delitto. La furia omicida lo ha portato ad architettare una strage di cui voleva che parlasse la città intera. «Dal materialerinvenuto nell’abitazione, comprese delle fascette “stringitubo” – ha confermato De Castris- riteniamo che l’omicidio doveva essere una rappresentazione anche per la collettività».
Fondamentale è stata l’analisi dei filmati delle teleca mere lungo il percorso, che hanno ripreso l’omicida all’arrivo in via Montello a volto scoperto e poi quando è andato via, con il capo coperto dal cappuccio della felpa.Ci sono volute poi perizie grafiche e di confronto tra la calligrafia del killer – quella deibigliettini persi nel cortile – e i suoi documenti acquisiti inprefettura e in Comune a Casarano. Ci sono poi state ulteriori indagini con metodi “tradizionali”: intercettazioni e pedina-menti, fino a stringere il cerchio e arrivare al fermo di ierisera. «Ci siamo attenuti unicamente ai dati tecnici e allo svi-luppo di elementi obiettivi – ha detto il procuratore – . Per questo abbiamo lavorato in quattro»
Due sono stati gli errori del killer: i bigliettini persi  nel cortile del condominio e ritrovati dagli investigatori e i pezzi di guanti in lattice  ritrovati tra le pozze di sangue dei fidanzati. Il terzo errore potrebbe essere stato quello di sottovalutare l’enorme presenza di telecamere della zona. Due condomini e un passante hanno visto il killer fuggire  la sera del delitto e hanno chiamato i carabinieri alle 20:53.
L’assassino ha inferto 35 coltellate a lei  che è stata uccisa davanti all’ingresso di casa e 25 a lui assassinato sulle scale di fronte. L’arma è un grosso coltello da sub. A stabilirlo è stato il medico legale analizzando la natura delle ferite: l’arma è liscia da una parte e seghettata dall’altra.
Angela Tangorra

Musica & Spettacolo

Vasco celebra i 40 anni dalla sua partecipazione al festival di Sanremo

Il 29 gennaio 1982 era in gara con “Vado al massimo”. "Andai da solo - racconta - perchè nessuno dei miei fidati ci credeva.…

Rettore: “Al festival dopo il cancro come testimone di vita”

Torna sul palco più ambito dopo 28 anni e dopo un’esperienza di malattia che le ha cambiato la vita

Sport

Vlahovic-Juventus, ora è ufficiale. Il centravanti serbo ha scelto il numero 7

Questa mattina le visite mediche alla Continassa, poi la firma sul contratto

Djokovic cittadino onorario di Budva. La cerimonia in Montenegro acclamato dai fan: “Hai lottato per il tuo popolo”

Numerosi sostenitori mostravano uno striscione con la scritta 'Budva è con Novak'. Il campione ha salutato la folla, senza rilasciare dichiarazioni …

Leggerissime

Sessantenne cambia sesso e diventa donna per avere prima la pensione

È successo in Svizzera. L’uomo ha detto a parenti e amici che la motivazione della sua scelta era solo l’indennità di vecchiaia …

 
  Diretta

Top News

Quirinale minuto per minuto. Settimo scrutinio: 387 voti per Mattarella. Accordo fra i leader per il bis

14.11: I grandi elettori del Partito Democratico sono stati convocati nella sala del Mappamondo alla Camera. Un lungo applauso per il nome di Mattarella ha segnato…

Covid, in Italia calano decessi e ricoveri. Nessuna regione cambierà colore

Sono 143.898 i nuovi casi di Covid registrati in Italia nelle ultime 24 ore su 1.051.288 tamponi molecolari e antigenici analizzati. Lieve calo dei decessi,…

Giuliano Ferrara ricoverato in gravi condizioni a Grosseto, è stato colpito da un infarto

Ha avuto un infarto nella notte ed è stato ricoverato d’urgenza all’ospedale Misericordia di Grosseto, il giornalista Giuliano Ferrara, 70 anni, ancora in gravi condizioni.…

Quirinale minuto per minuto, conclusa la sesta votazione. Nuova fumata nera, settimo scrutinio domani alle 9.30

Ore 21.08: TERMINATO IL CONTEGGIO DEI VOTI DEL SESTO SCRUTINIO PER ELEGGERE IL NUOVO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. GLI ASTENUTI SONO STATI 445, MENTRE IL CENTROSINISTRA…

Locali

Incidenti sul lavoro, grave operaio caduto da un’impalcatura nel Leccese

E’ rimasto gravemente ferito in un cantiere in cui stava lavorando a Squinzano, nel Leccese. Grave incidente sul lavoro nel Salento, dove un operaio è…

Pedopornografia, arrestato a Bari un 21enne: vittime adolescenti tra i 12 e i 16 anni

Avrebbe indotto una minorenne a scattarsi delle foto nuda e avrebbe creato numerosi canali social destinati allo scambio di materiale pedopornografico, invitando partecipanti a diffondere…

Visita oncologica negata a paziente non vaccinato e senza green pass a Barletta, la Regione interviene: garantire sempre l’accesso alle visite specialistiche

La Regione Puglia fa chiarezza a poche ore dalla denuncia della moglie di un paziente oncologico, cui sarebbe stato negato l’accesso per una visita specialistica…

Furto di gasolio dai depositi della Marina Militare a Taranto, arrestati due dipendenti

Rubano gasolio dal deposito della Marina Militare a Taranto. Con quest’accusa, due persone sono state arrestate in flagranza di reato. Si tratta di un dipendente…

Made with 💖 by Xdevel