Ascolta Guarda

Primo maggio, la Rai querela Fedez

Il rapper si difende: “Sono pronto ad affrontare le conseguenze”

Arriva in tribunale il caso Fedez-Rai,  scoppiato dopo le polemiche nate in occasione elle concerto del primo maggio. La Rai ha fatto sapere di voler procedere in sede penale contro il rapper “in relazione all’illecita diffusione dei contenuti dell’audio” della telefonata con i vertici di Rai3 e “alla diffamazione aggravata in danno della società e di una sua dipendente”.

La mossa è stata ufficializzata dal capogruppo della Lega in commissione di vigilanza Rai, Massimiliano Capitanio, firmatario di un’interrogazione sulla vicenda, che parla di “atto dovuto e doveroso”.

Immediata la replica di Fedez che ha dichiarato: “Sono orgogliosissimo di quello che ho fatto, lo rifarei altre mille volte”. Nelle storie pubblicate su Instagram, il rapper si dice pronto ad “affrontare le conseguenze” e accusa i dirigenti della tv pubblica di “vigliaccheria di Stato”.
Fedez, in occasione del concerto romano, fece un intervento per sostenere  il ddl Zan contro l’omofobia e l’affondo contro diversi esponenti della Lega: un discorso che la Rai avrebbe tentato di censurare, ha denunciato il rapper, postando sui social l’audio della conversazione avuta al telefono con i rappresentanti di iCompany, la societa’ organizzatrice dell’evento, e la vicedirettrice di Rai3 Ilaria Capitani.
“Sapete dov’e’ la differenza tra me e voi, amici della Rai? E’ che io la telefonata l’ho pubblicata mettendoci la faccia e pagando le conseguenze – risponde Fedez in tarda serata sui social -. Voi, che mi avete registrato a vostra volta, dirigenti della tv di Stato, l’avete data ai giornalisti che devono coprire le loro fonti, a volto scoperto. Ovviamente questo non è un illecito giuridico, pero’ vi siete parati il culo, e questa è vigliaccheria di Stato, pero’ va bene cosi’”.

Il rapper ha precisato  di non aver “pubblicato tutto quello che c’ho ancora in mano, quindi speriamo che almeno in commissione di Vigilanza Rai mi faranno parlare e dire la mia visto che c’e’ bisogno del contraddittorio”.

Il rapper non risparmia   Capitanio, che aveva definito la querela della Rai “un atto dovuto e doveroso”: “Amico Fritz della Lega, le cose che ho detto sono parole di gente del tuo partito che e’ ancora li’ dentro a fare carriera e che intervistata dopo il Primo maggio ha ribadito che i gay e i matrimoni omosessuali porterebbero all’estinzione della razza umana”.
“Noi speriamo solamente che emerga la verità: non abbiamo sete di vendetta – aveva spiegato Capitanio – e ci siamo già dichiarati disponibili ad accogliere la richiesta di Fedez di venire in audizione in Vigilanza. Quella sera sono state fatte e dette cose troppo gravi, sarebbe offensivo del nostro ruolo fare finta di niente”.

Angela Tangorra

Musica & Spettacolo

I Guns N’ Roses sono tornati

"Hard skool” è il titolo del nuovo singolo della band che sarà in concerto in Italia nel 2022

Leggerissime

Il cane è l’animale preferito dagli italiani

In casa degli italiani anche pesci, roditori e animali esotici

“Azzurri d’Europa 2020”, un libro per celebrare la vittoria dell’Italia a Euro 2020

Gli autori sono Stefano Ferrio e Gianni Grazioli, direttore generale dell’Assocalciatori

 
  Diretta

Top News

Via libera del Cts alla terza dose per fragili e sanitari

Il Comitato Tecnico Scientifico ha dato il via libera alla terza dose di vaccino per gli over 80, per gli ospiti delle Rsa e per…

‘No Green Pass’, tensione a Milano: scontri con la Polizia

Migliaia di ‘No Green Pass’ hanno manifestato in diverse città italiane. Alta tensione a Milano, dove un gruppo di circa 2mila persone ha tentato di…

Mattarella a Conversano per ricordare Di Vagno. Emiliano: “Lottiamo per la democrazia”

Un Tricolore disteso sull’ingresso del Teatro Norba, la folla ordinata ad attenderlo, gli applausi, e un “grazie, Presidente! Ciao Presidente!” dei cittadini. Così è stato…

Lady Huawei torna a casa in Cina: “senza un Paese forte non avrei la mia libertà”

E’ stata rilasciata dalla giustizia canadese e ha fatto rientro a casa in Cina la figlia del fondatore di Huawei e ad del colosso cinese…

Locali

A Bari nasce Polittica, la scuola di formazione politica, dal 20 al 24 ottobre

Formare e avvicinare i giovani alla politica. È l’obiettivo di “Polittica”, la scuola di formazione politica promossa dall’associazione “La giusta causa”, in programma a Bari…

Elezioni amministrative: nel tarantino 9 Comuni alle urne

Ginosa, Grottaglie, Massafra e San Giorgio Jonico i centri più grandi In provincia di Taranto sono 9 i Comuni che andranno alle urne il 3…

Elezioni amministrative, nel Barese 5 Comuni al voto

Non regge l’alleanza giallorossa. A Triggiano derby nel centrosinistra Sono cinque i comuni della provincia di Bari in cui si andrà alle urne il 3…

Covid, contagi e ospedali: situazione stabile in Puglia e Basilicata

Continua a restare stabile il contagio da Covid in Puglia. Nelle ultime 24 ore sono stati 186 i nuovi casi positivi su oltre 14.500 tamponi…

Made with 💖 by Xdevel