Ascolta Guarda
Canali

Quirinale, notte di trattative dopo la terza fumata nera: da oggi, per l’elezione, basta la maggioranza assoluta

Ieri terzo giorno di votazioni e ancora fumata nera, come prevedibile, per il Quirinale. I votanti sono stati 978. Le schede bianche ancora la fanno da padrona: 412. Mattarella continua a fare incetta di voti, 125. Più o meno lo stesso numero, 114, per Guido Crosetto, mentre a oltre quota 50 si attesta Pierferdinando Casini. Cresce anche il giurista Paolo Maddalena, sostenuto dagli ex grillini di Alternativa C’è, passato dai 39 voti di due giorni fa ai 60 di ieri. Nessun astenuto, 84 le schede disperse e 22 le schede nulle. Tra i voti burla, è stata la volta di Terence Hill, Enrico Michetti, Marco Tardelli.

Intanto, fuori dall’Aula, il centrodestra resta diviso al terzo voto. FdI aveva chiesto di indicare Carlo Nordio e, alla risposta negativa degli alleati, ha deciso di votare Guido Crosetto, che commenta: “Sono commosso, grazie, onorato”. Fratelli d’Italia conta su 63 voti: 21 senatori, 37 deputati e 5 delegati regionali ma i voti per Crosetto sono il doppio. “Vuol dire che il centrodestra ha una capacità attrattiva in questo Parlamento. Guido è una persona stimata, lo sappiamo. Sarebbe stato interessante esercitare questa capacità unitariamente oggi”, ha detto Giorgia Meloni.

Dal centrosinistra il Pd chiama Salvini per convincerlo a non procedere domani al voto su un candidato del solo centrodestra (potrebbe essere la presidente del Senato Casellati) e chiede un vertice della maggioranza di governo. Secondo i Dem, un muro contro muro avrebbe l’effetto di far saltare la maggioranza. “Proporre la candidatura della seconda carica dello Stato, insieme all’opposizione, contro i propri alleati di governo sarebbe un’operazione mai vista nella storia del Quirinale. Assurda e incomprensibile. Rappresenterebbe in sintesi il modo più diretto per far saltare tutto”. E’ duro il tweet del segretario Pd Letta, dopo lo scrutinio.

Il nome di Mario Draghi continua a circolare come una delle soluzioni possibili, anche se in serata a prendere quota è stato quello di Pier Ferdinando Casini. Il fronte contrario al trasferimento di Draghi da Palazzo Chigi al Quirinale è vasto: va dalla Lega a Giuseppe Conte fino a pezzi del Pd. Fronte che invece preferirebbe il nome dell’ex presidente della Camera, che avrebbe un consenso vasto, dal centrodestra ai centristi, da Italia Viva allo stesso Movimento Cinque Stelle e che non dispiacerebbe al Pd.

La trattativa è lunga e ancora tutta aperta.

Oggi, nella quarta votazione, a partire dalle 11, basterà la maggioranza assoluta, cioè un quorum del 50% più uno, quindi 505 voti.

Stefania Losito (aggiornamento: Gianvito Magistà)

Musica & Spettacolo

Elodie, “Ok, respira” è il nuovo progetto discografico

L’album uscirà il 10 febbraio, da domani il nuovo singolo su Radio Norba

Checco Zalone imita il Maestro Muti che, in sala, lo applaude

Zalone: "Tengo famiglia, mi lasci lavorare in futuro”. Il “sei bravo” del Maestro

Leggerissime

Gli italiani del 2022 sono malinconici e insicuri

Il rapporto del Censis: 8 su 10 non faranno sacrifici per migliorare

Calendario dell'avvento 2022

 
  Diretta

Top News

Giorgia Meloni al settimo posto nella classifica delle donne più potenti al mondo

Al primo posto Ursula Von der Leyen Giorgia Meloni è settima nella classifica 2022  World’s Most Powerful Women stilata da Forbes, in cui la premier è…

Prima alla Scala di Milano, ovazione per il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella

Si apre la stagione della Scala di Milano. In scena il “Boris Godunov” di Modest Musorgskij. L’opera russa diretta da Riccaro Chailly è andata in…

Ex Ilva, il ministro Pichetto: “Tempi lunghi per la decarbonizzazione” del siderurgico

Sono previsti “tempi lunghi per la transizione ecologica del siderurgico” di Taranto “verso la progressiva decarbonizzazione del processo produttivo mediante il graduale utilizzo dell’idrogeno (in…

Manovra, ok della premier alla cabina di regia. Opzione donna, salari, pensioni, tetto al pos e flat tax “sono modificabili”. Cgil: “Sciopero confermato”

La premier Giorgia Meloni ha dato il via libera ad una cabina di regia, come richiesto dalle forze di maggioranza, per sciogliere i nodi che…

Locali

Stadio S. Nicola, entro fine mese via alla copertura del primo petalo: si parte dalla Curva Nord. E si riaccende il maxischermo

I tifosi della curva Nord del Bari saranno risparmiati dalle intemperie dell’inverno entro la fine dell’anno. Via al montaggio della nuova copertura sul primo petalo,…

Manovra, Landini a Bari il 14 per chiudere la manifestazione della Cgil

Il segretario della Cgil, Maurizio Landini, sara’ a Bari il prossimo 14 dicembre per chiudere la manifestazione organizzata nel giorno in cui la confederazione regionale…

Lutto a Poggiorsini: scomparso improvvisamente il sindaco Di Mauro. Il cordoglio del ministro Fitto: “Era un punto di riferimento per tutti”

Il sindaco di Poggiorsini (Bari), Ignazio Di Mauro, e’ morto nella notte all’eta’ di 74 anni, dopo aver accusato un improvviso malore. Di Mauro era…

Teatro Petruzzelli, biglietti aumentati del 10% a causa della crisi e meno repliche per far quadrare i conti della Fondazione

Con la riduzione del numero delle repliche degli spettacoli fuori abbonamento e l’aumento del 10% del costo dei singoli biglietti, la Fondazione Petruzzelli affronterà i…

Made with 💖 by Xdevel