Ascolta Guarda

Quirinale, nuova fumata nera dopo il secondo scrutinio. Il centrodestra fa tre nomi, no del centrosinistra

La seconda votazione per eleggere il tredicesimo presidente della Repubblica ha fatto registrare una nuova fumata nera. Non è stato raggiunto il quorum dei 673 voti, pari ai due terzi della maggioranza. A prevalere, come già accaduto ieri, sono state le schede bianche, 527 con 38 schede nulle e 147 voti dispersi. Tra i nomi scritti sulle schede i più suffragati sono stati quelli di Paolo Maddalena, candidato degli ex parlamentari del Movimento 5 Stelle, e del Capo dello Stato uscente, Sergio Mattarella. Entrambi hanno ottenuto 39 voti. 12 preferenze per il presidente di Italia Viva, Ettore Rosato, 18 per il deputato di Noi con l’Italia, Renzo Tondo, otto per il ministro della Giustizia, Marta Cartabia. Non sono mancati i consueti “voti burla” con nomi come quelli di Claudio Baglioni, del commissario tecnico della Nazionale, Roberto Mancini, di Christian De Sica o di Giovanni Rana.

La giornata è stata però scandita dal botta e risposta tra centrodestra e centrosinistra sui nomi da proporre domani alle 11, quando inizierà la terza votazione. Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia hanno presentato una rosa di nomi composta da Letizia Moratti, Carlo Nordio e Marcello Pera. Nomi cui il centrosinistra ha deciso di non contrapporre candidati, invitando il centrodestra a un nuovo incontro. “Basta tatticismi, chiudiamoci in una stanza e buttiamo la chiave finché non troviamo soluzioni condivise”, ha commentato il segretario del Partito Democratico, Enrico Letta, al termine di un incontro con il leader del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, e con il segretario di Articolo 1, Roberto Speranza. “Sono tutti nomi di qualità, valuteremo senza pregiudizi”, aveva detto Letta commentando i nomi proposti dal centrodestra. La necessità di un accordo per un nome condiviso è stato ribadito anche da Conte. “Non è il momento del muro contro muro, l’Italia non ha tempo da perdere”, ha commentato l’ex premier.

Da Italia Viva, invece, Matteo Renzi ha proposto di tornare alle due votazioni giornaliere per accelerare i tempi dell’elezione del nuovo Capo dello Stato.

Vincenzo Murgolo

Musica & Spettacolo

Domani a Gravina c’è “Road to Battiti” con The Kolors

Dalle 18 il quarto appuntamento con il radio live show di Radio Norba

Yes We Work

 
  Diretta

Top News

È morto Franco Di Mare

Il popolare giornalista aveva rivelato in tv la sua malattia meno di un mese fa È morto Franco Di Mare, il popolare giornalista televisivo che…

Piogge in Veneto, rompe gli argini il fiume Muson. Isolate le abitazioni

Allerta maltempo in Veneto, dove nelle prime ore della giornata il fiume Muson dei Sassi è esondato a Camposampiero, nel padovano, in località Rustega, per…

La dura legge della par condicio, niente duello Rai Meloni-Schlein. Vespa furioso. Mentana pronto a un confronto all’americana

Il faccia a faccia da Bruno Vespa tra la premier Giorgia Meloni e la segretaria del Pd Elly Schlein non si farà. E, a questo…

Stop alle proroghe per tavolini e dehors: il ministro Urso li vuole rendere strutturali. Plauso dei commercianti, contrario il Codacons

Stop alle continue proroghe: si va verso una regolamentazione strutturale della presenza di tavolini e dehors fuori da bar, ristoranti e locali della movida nelle…

Locali

Fisioterapista ucciso a Bari, presunto omicida: “Ero lì, ma colpi di pistola partiti per sbaglio

Ha ammesso di aver avuto una colluttazione con la vittima, ma ha riferito che i colpi di pistola sono partiti accidentalmente mentre impugnava l’arma. Si…

Tenta una rapina in un negozio a Trani, ma il titolare reagisce e lo mette in fuga

A Trani, nella sesta provincia pugliese, un 30enne ha fatto irruzione a volto scoperto in un negozio di articoli sportivi, intimando di consegnargli la merce…

Pnrr, allarme dell’Ance: “In Puglia 1297 progetti non saranno finanziati”. Fitto: “Nessuna opera definanziata”

Sono 1297 i progetti del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) che in Puglia non saranno finanziati per un totale di 458 milioni di…

Lavoro, a maggio in Basilicata oltre 3mila nuove assunzioni. Il 18% sarà stabile

Saranno 3180 le nuove assunzioni a maggio in Basilicata, 160 in più rispetto al 2023. È quanto emerso dal bollettino di ‘Excelsior Informa’, redatto dall’Agenzia…

Made with 💖 by Xdevel