Ascolta Guarda

Studio Edison, decarbonizzazione a Taranto ridurrebbe spesa di 15 mln di euro annui. Risparmio di 95mila tonnellate di Co2

Con la riqualificazione energetica di edifici, l’ illuminazione pubblica e la diffusione della mobilità elettrica nella sola
provincia di Taranto ogni anno si potrebbero evitare emissioni per 95mila tonnellate di Co2, risparmiare energia per 115 gigawattora e ridurre la spesa energetica di 15 milioni di euro. Se questi interventi si facessero in tutta la regione, includendo la riqualificazione energetica dei porti, si potrebbe conseguire ogni anno un risparmio di energia pari a 879 gigawattora, una riduzione della spesa per 124 milioni di euro e sarebbero 809mila le tonnellate di Co2 emesse in meno. E’ quanto emerge dai dati dello studio condotto da Edison Next in collaborazione con il Politecnico di Milano, presentati oggi alla Camera di Commercio di Taranto durante l’evento dal titolo ‘Le opportunità di decarbonizzazione della Puglia’, terza tappa del roadshow avviato nel febbraio scorso.

“Fare sistema – ha dichiarato Giovanni Brianza, Ceo di Edison Next – tra pubblico e privato è un elemento chiave per riuscire a mettere a terra progettualità che abbiano un impatto non solo ambientale ed economico, ma anche sociale. I risultati dello studio condotto con il Politecnico di Milano dimostrano che anche nel territorio di Taranto, come nel resto della regione, c’è un potenziale importante di decarbonizzazione e di riduzione dei consumi energetici”.

 MELUCCI SU EX ILVA – “Io credo ancora che il governo abbia l’intelligenza, il tempo e le risroise per prendere in
mano la governance dello stabilimento ex Ilva, almeno in una fase transitoria, fare la decarbonizzazione, magari con i fondi disponibili e il contributo di Pnrr, la transizione giusta e altre leve che si possono individuare in ambito comunitario e mettere mano a una trasformazione radicale della filiera”, ha detto il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci parlando con i giornalisti a margine dell’evento “Tutto quello che ne conseguirà in termini di occupazione – ha aggiunto – siamo pronti a discuterlo, a farcene carico e a valorizzarlo nei prossimi anni nelle iniziative, come quelle di
cui stiamo discutendo oggi, di decarbonizzazione dei territori, di trasizione giusta e quant’altro. Ma bisogna avere questo coraggio, chiamare la controparte, metterla alle strette e cambiare qui e ora”. “Perché qui e ora – ha ribadito Melucci – ci sono coperture in ambito comunitario e le risorse. Pare che anche il governo si stia rendendo conto che quando il sindaco di Taranto ha invocato un accordo di programma con questi elementi non era molto distante da ciò che persino il mercato, e Bruxelles, ha richiesto per l’acciaio italiano”. 

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

Chiara Ferragni e Fedez si sono lasciati

Lui le avrebbe rinfacciato di essere danneggiato dalle inchieste giudiziarie seguite al pandoro gate. Secondo il Corriere della Sera il rapper è andato via di…

Clara in diretta su Radio Norba

Sarà nei nostri studi giovedì, 22 febbraio, alle 12

Leggerissime

 
  Diretta

Top News

Stop cellulari e tablet nelle scuole elementari e medie anche per scopi didattici: la nuova stretta del ministro Valditara

Stretta su telefonini e tablet alle scuole elementari e medie anche per scopi didattici. Sono le nuove linee guida ministra dell’Istruzione, Giuseppe Valditara. La decisione,…

Terzo mandato, nulla da fare per i sindaci delle grandi città

Nulla da fare per il terzo mandato dei sindaci nei grandi comuni più volte chiesto anche dal sindaco di Bari e presidente dell’Anci, Antonio Decaro.…

Dani Alves condannato a 4 anni e mezzo di carcere per stupro. L’ex calciatore della Juve dovrà anche risarcire la vittima

Dani Alves è stato condannato a 4 anni e mezzo di carcere per stupro. L’ex calciatore del Barcellona e della Juventus è accusato di aver…

Navalny ucciso con un pugno al cuore. La Farnesina incontra l’ambasciatore russo. Biden insulta Putin

Un pugno al cuore. Sarebbe stato ucciso con una tecnica propria del Kgb lo storico oppositore di Vladimir Putin Alexei Navalny, in Russia, non dopo…

Locali

Xylella, individuata nuova variante nel Barese. Oggi l’ordinanza per abbattere sei alberi di mandorlo

È stato ribattezzato con il nome di “xylella fastidiosa fastidiosa” il nuovo ceppo della Xylella individuato A Triggiano, in provincia di Bari. Lo ha confermato…

Furti nei negozi in centro a Bari: preso il ladro delle “spaccate”. Sette gli episodi in un mese

L’emergenza “spaccate” a Bari. sono almeno sette i furti e tentati furti, in tutto, che la stessa persona avrebbe compiuto nel giro di un mese,…

Collaudatore 36enne muore sul circuito Porsche di Nardò: la moto si è scontrata in pista con un’auto

Stava collaudando una moto sul circuito Porsche di Nardò, nel Salento, quando si è scontrato con un’auto, con a bordo un altro collaudatore al lavoro,…

Latitante tarantino arrestato in aeroporto a Napoli, stava per volare in Spagna

Un latitante 35enne di Taranto, Giuseppe Palumbo, è stato arrestato dai carabinieri in aeroporto, a Napoli, mentre stava per imbarcarsi su un volo per la…

Made with 💖 by Xdevel