Ascolta Guarda

Tangenti, l’ex capo della Protezione Civile in Puglia: “Ignaro del denaro”

Mario Lerario, ex dirigente della Protezione Civile pugliese, in carcere per corruzione dal 23 dicembre, ha spiegato al giudice per le indagini preliminari e agli inquirenti di essersi accorto che nel pacco regalo che gli era stato dato da un imprenditore c’era anche una busta contenente 20mila euro solo il giorno dopo e di non aver denunciato l’accaduto né chiesto chiarimenti perché imbarazzato e confuso. È quanto emerge dal verbale dell’interrogatorio di garanzia cui Lerario è stato sottoposto il 28 dicembre.

Lerario era stato già interrogato due giorni prima nell’udienza di convalida dell’arresto. Nell’interrogatorio ha spiegato di aver incontrato per caso l’imprenditore Donato Mottola, durante un sopralluogo al mercato dei fiori di Terlizzi, dove si stava valutando se spostare i container per realizzare un campo di accoglienza per i migranti raccoglitori di olive. Un intervento, ha spiegato Lerario, resosi necessario dopo il rogo che pochi giorni prima, nel campo nomadi di Stornara, era costato la vita a due fratellini bulgari di 2 e 4 anni. In quella circostanza Mottola gli avrebbe lasciato un pacco e alcune bottiglie, ma Lerario si sarebbe accorto solo la mattina dopo della busta con il denaro. Non era, ha chiarito, una sua richiesta, ma un’iniziativa dell’imprenditore.

Lerario ha negato anche di aver fatto rimuovere le cimici dal suo ufficio, spiegando che quando i manutentori hanno trovato i dispositivi per le intercettazioni lui non si sarebbe reso conto di quanto stava accadendo e non aveva intenzione di ostacolare l’attività di indagine, di cui ha detto di essere a conoscenza per via di articoli di giornale e perché lui stesso aveva inviato alla Procura documenti relativi a gare e appalti.

Vincenzo Murgolo

Musica & Spettacolo

Pinguini Tattici Nucleari, il nuovo singolo è “Ricordi”

In radio da oggi, arriva dopo il successo di “Giovani wannabe”

Cesare Cremonini canta “Stella di mare” con Lucio Dalla

Il duetto in una inedita versione uscirà il 29 settembre 

Leggerissime

Wanda Nara e Mauro Icardi si sono lasciati

La conferma definitiva in un post della Nara

Aurora Ramazzotti conferma la gravidanza

Con un video su Instagram ironizza su tutte le volte che la notizia era stata annunciata in passato e conferma

 
  Diretta

Top News

Putin: pene più severe per chi si arrende o diserta. Lavrov all’Onu: Europa soggiogata dalla dittatura di Washington

Pene più severe per chi si arrende o diserta. Il presidente russo Vladimir Putin firma un pacchetto di emendamenti al codice penale relativo al servizio…

Si vota. Dalle 23 di domenica su Radio Norba i risultati in tempo reale

Domenica 25 settembre gli italiani sono chiamati alle urne per eleggere il nuovo Parlamento. Si potrà votare dalle ore 7 alle ore 23. Per la…

Papa Francesco incontra i giovani ad Assisi: firmato un patto per cambiare l’economia mondiale

Una nuova economia ispirata a San Francesco d’Assisi. Papa Francesco ci crede davvero: lo aveva già dimostrato con l’Enciclica “Fratelli tutti” e oggi è tornato…

Ucraina, missile russo su Zaporizhzhia, segnalate diverse vittime. Procede il referendum per esprimersi su annessione alla Russia

Nella notte un missile russo ha colpito un edificio residenziale a Zaporizhzhia, in Ucraina, secondo quanto riferito su Telegram dal sindaco ad interim Anatoliy Kurtiev…

Locali

Titolare bar ucciso durante rapina: confermata condanna 19enne foggiano

La Corte d’Assise d’Appello di Bari  ha confermato la condanna a 16 anni di reclusione per un giovane foggiano 19enne (all’epoca dei fatti minorenne) che…

Bari, donna incinta arriva in ospedale per un malore, scopre tumore al cervello: salve lei e la neonata

Una donna di 35 anni, incinta, è arrivata al Pronto soccorso di Bari per un malore, i medici le hanno diagnosticato un tumore al cervello.…

Estetista uccisa nel Barese nel 2013, definitiva condanna a ex amante

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a 26 anni e sei mesi di reclusione per Antonio Colamonico, imputato per l’omicidio dell’ex amante Bruna…

Si finsero tecnici del gas per derubare un’anziana in casa nel Barese, tre arresti

Lo scorso 7 maggio si erano finti tecnici del gas riuscendo ad entrare in casa di un’anziana a Molfetta, nel Barese, con l’intenzione di derubarla.…

Made with 💖 by Xdevel