Ascolta Guarda

Tennis, sogni di Grande Slam infranti per Djokovic: Us Open vanno al russo Medvedev

Sfuma il sogno del Grande Slam del tennista serbo Novak Djokovic agli US Open: è stato sconfitto in finale, in tre set, dal russo Daniil Medvedev. E quello che resta è il mancato raggiungimento del poker da leggenda e dell’iscrizione sulle tavole dei migliori giocatori di sempre, 52 anni dopo Rod Laver. Però “alla fine resta il sollievo che tutto sia finito”, commenta Nole. “Sono contento, sì. Mentalmente e fisicamente ho dato tutto, per due settimane, e alla fine è stato molto. Ma provo anche tristezza, anche se questa resta una stagione straordinaria”. Tono dimesso, polo bianca, sguardo basso: arriva così in conferenza stampa dopo il match perso in tre set, un triplo 6-4 contro Medvedev. La maledizione del Grande Slam sfuggitogli di mano, negandogli il ventunesimo, decisivo titolo e i sogni di gloria, lo fa mestamente restare a quota 20, alla pari con Federer e Nadal. “Il tennis è così – ha aggiunto il numero uno del ranking – ci sono molti giovani che stanno venendo fuori, ma io non mi fermo. Ci saranno altri tornei del Grande Slam da conquistare”.  “E’ la prima volta che sono molto teso per il mio discorso, mi dispiace per te, Novak, sappiamo cosa c’era in palio ma con quello che hai fatto quest’anno in carriera per me sei il migliore di sempre”, ha commentato durante la cerimonia di premiazione il vincitore degli US Open. Il russo dedica il titolo a sua moglie. “La vittoria coincide con il nostro anniversario di matrimonio – ha svelato – durante il torneo non sapevo cosa regalarle e soprattutto di non avere il tempo di comprare qualcosa, intanto le regalo il titolo”.

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

Elodie annuncia la sua “Vertigine”

Il nuovo singolo su Radio Norba dal 24 settembre

Fedez, ecco “Meglio del cinema”

Il nuovo singolo scritto dal rapper per la moglie Chiara Ferragni su Radio Norba dal 24 settembre

Sport

Preziosi cede il Genoa agli americani

Pacchetto di maggioranza al fondo 777Partners

Psg, Messi infortunato. Momento no per l’argentino

Domenica aveva guardato perplesso Pochettino al momento della sostituzione

Leggerissime

Il tricheco Wally torna a casa

Vivo per miracolo, l’esemplare girovago ha percorso quasi 5mila chilometri. Ora è in Islanda

 
  Diretta

Top News

Green pass bis, il sì della Camera. Ma metà della Lega assente. Salvini: “Sono liberi”

Via libera dalla Camera al decreto legge Green pass bis, contenente le misure sulla riapertura di scuole e università in presenza e sull’obbligo di certificazione…

Saman: arrestato lo zio a Parigi, è indagato per omicidio

Lo zio di Saman Abbas, Danish Hasnain, 33 anni, è stato arrestato questa mattina in un appartamento in periferia di Parigi. Il pachistano è stato…

Gimbe: “L’obiettivo presenza al 100% a scuola è a rischio, il vaccino non basta”

“L’obiettivo del governo di garantire la scuola in presenza al 100% rischia di essere fortemente disatteso come dimostra il numero di classi e studenti già…

Rapporto Dia: le mafie cambiano faccia, meno violenza e più infiltrazioni

Con l’emergenza covid maggiori operazioni Con il prolungamento dell’emergenza dovuta al Covid, “la tendenza ad infiltrare in modo capillare il tessuto economico e sociale sano…

Locali

Operatori sanitari no – vax, 13 sospensioni a Brindisi

La Asl di Brindisi continua i controlli sugli operatori sanitari no vax. Al momento, sono 16 quelli sospesi perché non vaccinati. Altri 38 hanno si…

Furbetti del vaccino a Monte Sant’Angelo, otto avvisi di conclusione delle indagini preliminari

Chiuse le indagini sui furbetti del vaccino che, a Monte Sant’Angelo, avrebbero ricevuto la prima dose pur non avendone diritto. Sono  otto le persone, due…

Covid: in Puglia tasso di positività all’1,5% e 3 decessi, diminuiscono i ricoveri

In Basilicata 37 positivi e due vittime In Puglia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 196 casi positivi su 12.337 tamponi analizzati: 92 in…

Amore infinito: mamma dona rene al figlio facendogli evitare la dialisi. Il trapianto al Policlinico di Bari

Una mamma ha donato un rene al figlio di 36 anni con una insufficienza renale cronica irreversibile. È accaduto al Policlinico di Bari. L’uomo, originario…

Made with 💖 by Xdevel