Ascolta Guarda

Tik Tok, interviene il Garante della privacy dopo la tragedia di Palermo

Antonella aveva 10 anni, viveva a Palermo ed è stata trovata senza vita dai suoi genitori in bagno con la cintura dell’accappatoio intorno al collo. Il sospetto è che la piccola volesse partecipare a una challenge sul social Tik Tok, una sorta di gara di resistenza al soffocamento. Il cellulare della bambina era vicino al corpo e gli inquirenti che indagano  a carico di ignoti per istigazione al suicidio hanno deciso che lo esamineranno.
Così, mentre apprendiamo che Antonella salverà 4 bambini grazie all’espianto dei suoi organi voluto dai genitori, si fa acceso il dibattito sulla sicurezza dei social per i minori.
Dalle dichiarazioni del papà di Antonella, Angelo Sicomero, si sa che la piccola aveva non uno ma più profili social, che quello era il suo mondo e, come ha raccontato, tra le lacrime, “Mi fidavo, non la controllavo”.
I parenti raccontano di Antonella come una bambina sempre solare, allegra, sì vanitosa come le sue coetanee che non si staccava mai dal cellulare e proprio da quel cellulare potrebbe essere arrivata “l’ispirazione” a compiere quel gesto che certo non aveva, a detta di chi la conosceva, altri motivi per compiere.
Così mentre tutti pensiamo alla tragedia e montano le preoccupazioni di genitori, tutori e insegnanti, così come quelle dei più piccoli inevitabilmente costretti a riflettere sulla vicenda, il garante della privacy ha bloccato tik tok in Italia fino al 15 febbraio.
La legge italiana vieta a chi abbia meno di 14 anni di accedere ai social, ma su Tik Tok il divieto è facilmente aggirabile: basta dichiarare una età falsa quando si compila il form per l’iscrizione.
Arriva intanto l’appello della polizia postale che parla per bocca di Nunzia Ciardi che guida proprio  la polizia postale e delle comunicazioni. Dice Ciardi: “Almeno fino ai 12 anni non lasciate i figli soli quando navigano in rete”.

Proprio su questo punto i genitori si confrontano: per molti è davvero oggettivamente difficile, tra codici e password,  accedere al cellulare dei figli. Controllare il cellulare significa non fidarsi? Ma forse significa anche non aver “seminato” bene, come dice sempre Nunzia Ciardi quando sostiene che dovremmo abituare i ragazzi al controllo fin da quando sono piccoli, da quando per le prime volte, intorno ai 4-6 anni, diamo loro un cellulare in mano per vedere il video del cartone preferito che però potrebbe nascondere pericolose insidie includendo immagini dannose per loro. Come già successo nel caso discusso  di Momo o Jonathan Galindo, altri mostri social che raggiungevano, non è mai stato capito come, il cellulare dei nostri figli.

Angela Tangorra

Musica & Spettacolo

Bruce Springsteen in Italia nel 2023

“Ansioso di rivedere i lealissimi fan italiani”. Il boss sarà a Ferrara, Roma e Monza

Biagio Antonacci, “Seria” è il suo nuovo singolo

Cambiamenti in atto per Biagio che torna dopo due anni di silenzio

Leggerissime

La scienza contro la dipendenza da smartphone

Stimoli e incoraggiamento per aiutare chi usa il telefono più di 5 ore al giorno

Il viaggio della musica 300x250

 
  Diretta

Top News

Conflitto ucraino, uccisi almeno 260 bambini. Orrore a Mariupoli, trovati 200 cadavere e naufraga il tentativo di pace dell’Italia

I numeri sono impietosi e raccontando di bambini strappati alla vita ed adulti trucidati. L’Ufficio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani ha…

Guida contromano a Trieste e la Polizia lo insegue per 20 km

 Guida per venti chilometri contromano inseguito dalla Polizia. Si è fermato solo dopo essersi scontrato frontalmente con un’auto che procedeva nel regolare senso di marcia.…

Covid, in Italia l’incidenza è all’11%

In Italia, sono 29.875 i positivi su 269.871 tamponi analizzati. Incidenza all’11%. Sono 95 i morti registrati nelle ultime 24 ore, quindici in meno di…

Guasto ai freni, lo scuolabus finisce in una scarpata in provincia di Frosinone. Studenti illesi per miracolo

Un guasto ai freni ha causato l’incidente in cui è rimasto coinvolto uno scuolabus tra Pontecorvo e Pico, nel Frusinate. Il mezzo è finito in…

Locali

Brindisi, convincono una coppia di essere vittima del malocchio e si fanno consegnare 75mila euro: truffatori condannati a risarcire i danni

Avrebbero convinto una coppia di Carovigno, nel Brindisino, di essere stata colpita dal malocchio e per toglierlo, hanno chiesto 75mila euro, costringendo le vittime a…

Covid, giù ricoveri e contagi in Puglia ma decessi ancora alti. In Basilicata due vittime

Calano i contagi e i ricoveri in Puglia ma è alto il numero dei decessi, 14 nelle ultime 24 ore. Sono 2.407 i nuovi casi…

Lecce, fiamme nel Parco naturale del Rauccio

Da questa mattina i Vigili del Fuoco sono impegnati a contrastare un vasto incendio a ridosso del Parco naturale del Rauccio. La suscettibilità agli incendi…

Truffato un anziano di 100 anni: otto arresti tra Taranto e Bari. Sigilli per 650mila euro ai beni degli indagati

Avrebbe truffato per 650mila euro un anziano di 100 anni residente in Calabria falsificando la sua firma su conti correnti e polizze assicurative. Arrestate dalla…

Made with 💖 by Xdevel