Ascolta Guarda

Zucchero: “Smettere io? Se lo faccio non mi vedete più”

“In tour ci sarò fin che reggo”

Zucchero si racconta e si confronta anche con i colleghi che fanno il suo stesso lavoro. Parla del momento che viviamo e della sua voglia di continuare a suonare finchè avrà vita. . “Viviamo tempi bui, anzi è proprio notte fonda”, racconta  Zucchero, che ha trovato il suo antidoto a questi tempi. “In questi momenti qua, tendo a esser più solare
possibile, a trovare più luce possibile”, dice. Il suo nuovo tour mondiale si intitola D’Amore World Wild Tour ed è partito sabato 30 marzo con tre date alla Royal Albert Hall e che tra fine giugno e inizio luglio toccherà anche l’Italia con cinque date negli stadi (Udine, Bologna, Messina, Pescara, Milano). “Ogni tanto abbiamo bisogno di divertimento. Abbiamo bisogno di leggerezza”,  dice in inglese una volta sceso dal palco e aggiunge  “Non dobbiamo mai prenderci troppo sul serio, dobbiamo divertirci”.
Nel suo show ci sono i suoi 40 anni di carriera in oltre due ore e mezzo. La scaletta cambia ogni sera e  si compone di canzoni scelte tra almeno 250 brani.

Con lui sul palco musicisti di livello da tutto il mondo che scaldano la platea suonando alla vecchia maniera, senza affidarsi troppo a computer e tecnologia. “È il mio modo di vedere e vivere il live: se non c’è la musica suonata mancano i colori, la dinamica e sarebbe tutto molto piatto. Non mi divertirei. Il concerto funziona? E allora perché cambiarlo?”.

Zucchero ha anche voglia di stare sempre sul palco: “Vasco dice che vuole morire sul palco? Be’, io lo dico da ben prima di lui e ci sono anche andato molto vicino una volta a Zurigo. Vista l’età, preferisco ammazzare il mio tempo con i concerti: vedi gente, giri il mondo, sei vivo, ti senti vivo. I dischi mi piacciono e a qualcosa sto lavorando,
ma punto sui tour, almeno finché reggo”.

A smettere, come hanno annunciato alcuni dei suoi colleghi., non ci pensa proprio: “Se smetto non torno più”. E i duetti? “Sono stato tra i primi a farli, ora li lascio agli altri. Anche perché molti artisti con cui avrei voluto lavorare non ci sono più. Una su tutte Amy Winehouse”.

E dei giovani artisti cosa pensa? “Mi sembra che oggi sia tutto un po’ annacquato, anche il rock. Tutti troppo attenti al politicamente corretto e nessuno che ci va giù pesante. Battaglie sociali nelle canzoni? Mi sembra più un tirassegno. Anche se qualcuno che scrive bene c’è: mi piacciono Salmo, Marracash, Blanco”. In quasi 35 anni, sul palco londinese è tornato molte volte (detiene il record di artista italiano non lirico ad essersi esibito più volte). “Da allora sempre stesso hotel e stessa stanza, con una differenza: allora ero messo male e davanti ad una finestra ho pensato al suicidio, oggi invece posso tranquillamente tenere le finestre aperte”, scherza.

Tra i palchi su cui non va più ci sono quelli della Russia dove dice di essere sempre andato volentieri  ma “ Ora anche se fossi invitato non ci andrei. Ma neppure da Netanyahu o da Trump”. Zucchero resta lontano anche dal placo dlel’Ariston: “Non è che non mi voglia il festival e che non so se ci andrei io. Ha un po’ straccato i coglioni . E poi vado in gara a far cosa?”.

Di premi e riconoscimenti a lui interessa poco: “Oro, Incenso e Birra è il secondo album più venduto della storia in Italia, probabilmente è il primo perché non sono state conteggiate alcune ristampe, ma non me ne frega niente, i premi contano quel che contano: sono come le caciotte”.

Angela Tangorra

Immagine dal profilo Facebook di Zucchero

Musica & Spettacolo

Domenico Modugno, un nuovo disco a trent’anni dalla sua scomparsa

Si intitola “Come in un sogno di mezza estate” e sarà disponibile dal 24 maggio

Amadeus: “Mai fatto richieste per familiari o contro altri”

Il conduttore parla in un messaggio sui social dopo il suo addio alla Rai

Leggerissime

Il cibo è la prima ricchezza dell’Italia

Il dato in occasione della prima Giornata del Made in Italy. Il vino è la voce principale dell’export

 
  Diretta

Top News

Continua la corsa del prezzo della benzina, quasi 2 euro al litro al self. Stabile il diesel

In continuo aumento il prezzo della benzina, mentre resta stabile il diesel. Dai dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi del Mimit, aggiornati alle 8 del 16…

Copenaghen, incendio distrugge il palazzo della Borsa, crollata la celebre guglia

Un grosso incendio è divampato nell’edificio della Borsa nel centro storico di Copenaghen, risalente al XVII secolo, facendone crollare la famosa guglia alta 54 metri.…

Israele risponderà all’Iran, Teheran: “La replica sarà ancora più forte”. Ma Netanyahu rassicura: “Nessun pericolo per i Paesi arabi”

Netanyahu afferma che “Israele risponderà all’attacco dell’Iran” e Teheran dovrà aspettare “nervosamente senza sapere quando” accadrà. “Qualsiasi aggressione incontrerà una risposta ancora più forte”, minacciano…

Ponte sullo Stretto, arriva un esposto di tecnici messinesi che potrebbe bloccare l’opera

Dubbi sulla regolarità di pareri e documenti presentati per la costruzione del ponte sullo Stretto. Un esposto alla Procura di Messina e alla Corte dei…

Locali

Rifiuti nel bosco urbano di Capurso, denunciato un imprenditore leccese

Rifiuti sversati illegalmente nell’area del bosco urbano a Capurso, nel Barese. Il Comune aveva previsto di adibire l’intera a spazi per cittadini, con strutture per…

Comunali Bari, Leccese e Laforgia restano entrambi in campo. Il comunicato congiunto: divisi al primo turno, ma dalla stessa parte

Vito Leccese e Michele Laforgia, in un comunicato congiunto, hanno spiegato che resteranno entrambi in campo come candidati sindaco di Bari. Nonostante questa divisione, si…

Secondo assalto in due giorni a un Postamat nel Salento, danni ingenti

Un nuovo assalto al Postamat nel Salento, questa volta a Tricase, a 24 ore da quello a Castrignano del Capo. Anche in questo caso i…

Giovane ferito in agguato a Bari, cinque arresti, due sono minorenni

Ci sono anche due minorenni tra le cinque persone di età compresa tra i 16 e i 23 anni, tutte di Bari, arrestate dai carabinieri…

Made with 💖 by Xdevel