Ascolta Guarda

Rissa con sparatoria durante una festa in un pub a Taranto, dieci feriti e un fermo

Otto sono stati dimessi dall’ospedale, due persone sono ancora ricoverate

Rissa con sparatoria la scorsa notte allo Yachting club di San Vito, alla periferia di Taranto. Dieci giovani, tra i 19 e i 28 anni, sono rimasti feriti nella sparatoria avvenuta durante una festa organizzata da studenti universitari e alla quale avevano partecipato circa 300 persone. Un uomo di 37 anni del rione Tamburi è stato fermato con l’accusa di duplice tentato omicidio. Gli inquirenti hanno visionato le immagini delle telecamere di videosorveglianza del locale dove c’è anche uno stabilimento balneare. Secondo una prima ricostruzione, all’origine dei disordini ci sarebbe stata una rissa tra due gruppi, di Taranto e Grottaglie. Il movente è ancora poco chiaro. Gli inquirenti non escludono alcuna ipotesi, dai futili motivi al contrasto per lo spaccio di droga. L’uomo in stato di fermo ha estratto la pistola e premuto il grilletto. Un pregiudicato di 28 anni, residente a Grottaglie, è stato centrato alle gambe. Altri presenti sono stati colpiti di striscio. Ma nel locale si è scatenato il panico e alcuni giovani sono stati schiacciati dalla ressa. Trasportati all’ospedale S.S Annunziata, otto feriti sono stati dimessi nelle ore successive. Il 28enne di Grottaglie è ricoverato in prognosi riservata nel reparto di chirurgia vascolare; un altro ragazzo in Ortopedia. Il proprietario ha garantito che nessuno stava ballando all’interno del locale.

Michele Paldera

Musica & Spettacolo

Ancora polemiche sul caso Mietta: la cantante, positiva al covid e non vaccinata, sospende la partecipazione a Ballando con le stelle

Martina Colombari, vaccinata e positiva al covid: “Grazie al vaccino ho solo un raffreddore”

Jovanotti in studio per il nuovo disco

“Mi sembra che stia nascendo un gran bel lavoro”

Leggerissime

Wanda Nara: “Io e Mauro ci eravamo separati, poi ci siamo scelti di nuovo. Ti amo”

Wanda racconta tutto: tanto dolore, poi la separazione e dopo la riscoperta del sentimento che li lega

La piccola Vittoria è di nuovo in ospedale

Mamma Chiara Ferragni sui social: “Mandatele le vostre buone vibrazioni per una guarigione veloce”

 
  Diretta

Top News

Manovra, Draghi convoca i sindacati

Il presidente del Consiglio ha convocato i vertici dei sindacati Cgil, Cisl e Uil per oggi pomeriggio alle 18 a Palazzo Chigi per discutere della…

Ema, via libera somministrazioni terze dosi Moderna per over 18 anni

L’Agenzia europea dei farmaci ha dato il via libera alla somministrazione della terza dose del vaccino Moderna nellepersone a partire dai 18 anni.  Una dose…

Pazienti morti in corsia, doppia assoluzione per l’ex infermiera

Doppia assoluzione per Daniela Poggiali, ex infermiera imputata per l’omicidio di pazienti morti in corsia all’ospedale di Lugo (Ravenna). La Corte di assise di appello…

Caso Eitan, il piccolo dovrà tornare in Italia con la zia. Il nonno: “Faremo ricorso”

Il piccolo Eitan, unico sopravvissuto alla tragedia della funivia del Mottarone, deve tornare in Italia con la zia lunedì prossimo. Lo ha stabilito una sentenza…

Locali

Bari si prepara ad accogliere il premier Draghi

Bari si prepara all’arrivo del presidente del Consiglio, Mario Draghi. Il premier, accompagnato dal sindaco Antonio Decaro, visiterà due luoghi cardine dell’industria meccatronica pugliese. L’azienda…

Mercoledì rientrerà in Italia la salma di Antonio Caggianelli, il ballerino pugliese morto a Riad durante un’escursione

Rientrerà in Italia il 27 ottobre la salma di Antonio Caggianelli. Il 33enne ballerino di Bisceglie, nella Bat, è morto in Arabia Saudita, vittima con…

Brusco abbassamento delle temperature, a Matera termosifoni accesi da mercoledì

Arriva il freddo. A Matera, si prevede un forte abbassamento delle temperature nei prossimi giorni. Motivo per cui, il sindaco Domenico Bennardi, ha autorizzato l’accensione…

Processo “Gibbanza” su tangenti in cambio di sentenze favorevoli, prescrizione dei reati per cinque dei sei imputati. Unica condanna all’ex giudice Quintavalle

Sono quasi tutti prescritti i reati contestati a cinque dei sei imputati al processo “Gibbanza”, sulle sentenze tributarie che sarebbero state pilotate a Bari, tra…

Made with 💖 by Xdevel