Ascolta Guarda
Banner Battiti Regone Puglia

Terzo Polo al capolinea: per Calenda è Renzi a frenare il partito unico. Italia Viva: “Clamoroso autogol”

“Il progetto del partito unico con Italia Viva è naufragato per la semplice ragione che Renzi ha ripreso direttamente in mano Italia Viva due mesi fa e non vuole rinunciarvi. Legittimo anche se contrario alle promesse elettorali. Amen”. Lo scrive su Twitter il leader di Azione Carlo Calenda.
“È stato un brutto spettacolo – aggiunge -: attacchi personali, a cui non abbiamo mai risposto, e notizie false distribuite ad arte. Noi non facciamo politica così. Da domani riprenderemo con Azione. Il lavoro per la costruzione di un partito liberale, popolare e riformista. Avanti!”.

Da parte sua, Matteo Renzi, poche ore prima, aveva affermato di non vedere motivi di rottura, e di ‘polemiche inspiegabili in queste ore dentro il Terzo polo’, assicurando che la Leopolda continuerà. Poi un appello finale: “Basta polemiche, rimettiamoci al lavoro tutti insieme. Noi ci siamo, consapevoli della responsabilità verso tanta gente che ci chiede di tornare a sognare, non di volare rasoterra”. Ma evidentemente non è stato ascoltato e ha ripiegato su un comunicato dell’ufficio stampa di Italia Viva: “Interrompere il percorso verso il partito unico è una scelta unilaterale di Carlo Calenda. Pensiamo che sia un clamoroso autogol ma rispettiamo le
decisioni di Azione”.

La storia del “partito unico che Renzi non vuole fare” era venuta fuori in una nota di Striscia la Notizia, il cui inviato Enrico Lucci ha intercettato stamattina Calenda e gli ha chiesto aggiornamenti sull’accordo con Matteo Renzi per il partito unico con Italia Viva. “Perché non vuole farlo?”, lo incalza Lucci. “Perché vuole tenersi soldi e partito di Italia Viva e non si può far nascere, da due partiti, tre partiti: diventa ridicolo”, risponde Calenda. Che aggiunge: “Non so se oggi ci sarà una nuova riunione, ma lui non viene alle riunioni. Non ci ho parlato, perché lui parla solo con Obama e Clinton”.

Il leader di Azione torna sul tema qualche ora dopo, parlando con i giornalisti. “Mi sembra che la partita sia chiusa,
ne abbiamo parlato anche troppo – spiega – dovevamo fare il passo avanti promesso agli elettori, cioè chiudere i due partiti e farne un unico. Renzi ci ha proposto di farne sì un altro ma mantenendo aperti quelli che ci sono; questo avrebbe generato una cacofonia, un suono incomprensibile e gli abbiamo detto di no, che così non va bene, così non si può fare”. “Io vengo da giorni in cui a fronte di questioni politiche che ho posto, ho ricevuto insulti di ogni genere. C’è adesso da prendersi un momento di calma, tornerà Azione a fare questo lavoro, cioè la costruzione di un grande partito riformista, liberale e popolare, e resta Iv che è guidata da Renzi – prosegue – questo è il fatto vero: Renzi che doveva fare un passo indietro, due di lato, cinque di sopra e uno di sotto, ha ripreso a dicembre, ha esautorato tutto il gruppo che stava lavorando alla federazione tra Azione e Iv. Fine, è nel suo diritto ancorché contraddice quello che ha promesso agli elettori”.
Alla domanda se si farà un partito liberal-democratico, Calenda ha replicato: “Tutto si farà con Azione, Matteo Renzi
farà il suo percorso: fine. Rimarremo, io spero, negli stessi gruppi parlamentari a fare l’ottimo lavoro che stiamo facendo. Però sono due partiti distinti, fanno una alleanza sui temi se è il caso, ma non sono lo stesso partito. Rimangono due partiti separati di cui uno ha la mia leadership ed uno ha la leadership di Matteo Renzi”.

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

Radio Norba Cornetto Battiti Live, si parte il 21-22-23 giugno da Molfetta: oltre 150 live performance e grandi sorprese

Annunciato l'attesissimo cast artistico delle prime tre puntate della kermesse. Il festival dell’estate italiana, che quest’anno sbarca su Canale 5, sarà condotto da Ilary Blasi…

Mahmood, il nuovo brano è “Ra ta ta”

Sarà in tour per tutta l'estate

Leggerissime

G7, i look della cena al castello di Brindisi – Le foto

Dall’abito lungo con corpetto a rete di Meloni al tailleur pantaloni di Laura Mattarella. Il baciamano di Macron alla premier italiana dopo le tensioni …

G7 Puglia, first lady in tour tra Egnazia e Alberobello

In giro con un treno storico per la Valle d'Itria

 
  Diretta

Top News

Regno Unito: al via ‘Trooping the Colour’, Kate torna sorridente in pubblico dopo mesi

Al via nel cuore a Londra alla parata di Trooping the Colour, evento clou dell’odierna celebrazione del compleanno ufficiale (non anagrafico) del 75enne re Carlo…

Operazione contro la pedopornografia, nove arresti in tutta Italia. Perquisizioni anche in Puglia

Nove persone sono state arrestate in flagranza di reato dalla Polizia di Stato nell’ambito di una vasta operazione su tutto il territorio nazionale di contrasto…

G7, l’ultimo giorno. La Puglia supera l’esame dell’accoglienza. Biden anticipa il rientro a casa

Terza e ultima giornata del G7 a Borgo Egnazia, in Puglia. Secondo quanto si apprende, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden è partito nella…

Ambientalisti si incatenano davanti al Media Centre del G7 a Bari. Attivista si sente male, i manifestanti: “Agente ha stretto la catena, la questura smentisce

  Momenti di tensione si sono verificati ieri dinanzi all’ingresso del media center allestito per il G7 nella Fiera del Levante di Bari. Già nel…

Locali

Droga nascosta nel bagaglio, 32enne salentino arrestato a Malta

Un 32enne incensurato e originario di Ugento, nel leccese, è stato fermato e arrestato a Malta con cinque chili di cocaina suddivisa in panetti e…

Cerignola, approvata mozione sul salario minimo comunale. Ai lavoratori dell’appalto non meno di nove euro l’ora

A Cerignola, nel foggiano, il Consiglio comunale ha approvato una mozione che impegna il Comune a istituire il salario minimo comunale. Nessun lavoratore, secondo la…

Bitonto, furto notturno a un bancomat e fuga con chiodi a tre punte

Chiodi a tre punte e un grande masso sulla strada per guadagnarsi la fuga. L’esplosivo, inserito con la tecnica della marmotta, nel bancomat. Così un…

Conflitto a fuoco tra la gente a Taranto, nessun ferito: caccia ai responsabili

Conflitto a fuoco tra la gente nel tardo pomeriggio di ieri nella frazione di Tramontone di Taranto, ma non ci sarebbero feriti. A quanto si…

Made with 💖 by Xdevel