Ascolta Guarda

Brasile – Argentina, entro 72 ore la decisione della FIFA

La Federazione brasiliana contro le autorità sanitarie per la sospensione

Una rapida istruttoria, poi il verdetto. La FIFA ha ricevuto i primi rapporti sulla sospensione di Brasile Argentina, valida per le qualificazioni ai mondiali del 2022. Una delle gare più seguite e belle al mondo, interrotta dall’irruzione in campo delle autorità verdeoro per la mancata applicazione del protocollo anticovid. Entro 72 ore la pronuncia della massina organizzazione calcistica.

Brasile Argentina era iniziata da pochi minuti quando gli uomini in divisa hanno rubato la scena. E’ iniziata così la caccia ai quattro calciatori dell’Albiceleste, rei di non aver rispettato il rigido protocollo. Giovani Lo Celso, Emiliano Martinez, Cristian Romero ed Emiliano Buendia militano in Premier League. La legge brasiliana prevede obbligo di quarantena per chi proviene dall’Inghilterra. Restrizioni saltate dai quattro indiziati. Motivo per cui ai quattro è stato intimato di lasciare lo stadio. Attimi di smarrimento e confronti, sin quando il direttore di gara non ha optato per la sospensione del match.

La “CBF, Confederazione calcistica brasiliana, pur ribadendo il massimo rispetto per le regole, ha espresso stupore e disappunto per il tempismo. E in un comunicato ha sottolineato di essere “assolutamente sorpresa dall’azione svolta dell’Agenzia nazionale di vigilanza sanitaria, a gara già iniziata, poiché Anvisa avrebbe potuto esercitare la sua attività in maniera molto più adeguata nei vari momenti e giorni prima della partita“. Ora la palla passa ai burocrati del calcio, chiamati ad esprimersi entro 72 ore. Se l’Argentina spera nel 3 – 0 a tavolino, il Brasile chiede la ripetizione del match. Ipotesi improbabile in un calendario fitto come non mai.

Michele Paldera

Musica & Spettacolo

Emma festeggia il fratello vigile del fuoco

Checco le riempie il cuore di orgoglio

Leggerissime

I cani riconoscono lo stress delle persone dal respiro e dal sudore

La ricerca evidenzia che i cani non hanno bisogno di segnali visivi o acustici per percepire lo stress umano

 
  Diretta

Top News

Ucraina, Lyman torna sotto il controllo di Kiev. Il leader ceceno Kadyrov: “Mosca usi il nucleare a basso potenziale”. Strage di civili in fuga da Kharkiv

All’indomani dei referendum che hanno sancito l’annessione alla Russia di quattro province ucraine occupate, la bandiera di Kiev è tornata a sventolare a Lyman, la…

Governo, Meloni: “Risposte efficaci per difendere i nostri interessi”. Oggi l’incontro con Berlusconi: “Ministri di alto profilo”

“Dare risposte efficaci e immediate ai principali problemi”. Lo ha assicurato la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, dal villaggio Coldiretti di Milano nel suo…

Covid, in Italia stabili incidenza e decessi. Ricoveri in aumento

In Italia, su 180.241 tamponi molecolari e antigenici analizzati, 33.876 sono risultati positivi. Stabili sia i decessi, 38, che il tasso di positività, passato dal…

Le mani della Mafia sull’economia. Ma al Sud crescono gli omicidi

La relazione dell’Antimafia al Parlamento: “Aggredire i patrimoni”. E le indagini avranno un occhio attento ai fondi del Pnrr Le mafie s’infiltrano nelle economie. E’…

Locali

Serie C, Taranto e Virtus Francavilla vincono i derby. Sorride anche il Monopoli

Sorridono Taranto e Virtus Francavilla, vittoriose nei derby pugliesi della sesta giornata di Serie C. La formazione ionica ha battuto per 1-0 il Foggia, sempre…

Si tuffa in mare, ma non riesce a tornare in vita. Salvato bagnante in Salento

Un 57enne originario di Alliste è stato salvato in mare aperto a Lido Marini, sulla marina salentina di Ugento, da una motovedetta della Guardia Costiera.…

Rifiuti, l’allarme del procuratore di Bari: “Puglia invasa da quelli provenienti dalla Campania”

La Puglia rischia di essere invasa dai rifiuti provenienti dalla Campania. A lanciare l’allarme sono stati il procuratore di Bari, Roberto Rossi, e il tenente…

Incendio nel ghetto di Borgo Mezzanone, nessun ferito. Da accertare le cause

Un incendio, le cui cause sono ancora da accertare, ha distrutto una decina di baracche nel ghetto di Borgo Mezzanone, nel foggiano. Nessun ferito tra…

Made with 💖 by Xdevel