Ascolta Guarda
Canali

Capossela e le “canzoni della cupa”

[inpost_pixedelic_camera slide_width=”1000″ slide_height=”637″ thumb_width=”75″ thumb_height=”75″ post_id=”11171″ skin=”camera_black_skin” alignment=”” time=”7000″ transition_period=”1500″ bar_direction=”leftToRight” data_alignment=”topLeft” easing=”linear” slide_effects=”simpleFade” grid_difference=”250″ thumbnails=”1″ pagination=”0″ auto_advance=”0″ hover=”0″ play_pause_buttons=”0″ pause_on_click=”1″ id=”” random=”0″ group=”0″ show_in_popup=”0″ album_cover=”” album_cover_width=”200″ album_cover_height=”200″ popup_width=”800″ popup_max_height=”600″ popup_title=”Gallery” type=”pixedelic_camera” sc_id=”sc1480193144029″]

Vinicio Capossela porta le luci, la polvere e le ombre di “Canzoni della cupa” in diretta su Radionorba.
Il disco, uscito a maggio, è nato dopo un lavoro durato 13 anni, cominciato nel 2003 e che ha visto Vinicio collaborare con diversi artisti dai Los Lobos, ai Calexico a Giovanna Marini, la Banda della Posta e molti altri.
Con indosso l’immancabile cappello e il suo mantello Vinicio ci racconta delle storie raccontate nel suo ultimo disco e del contatto con la sue terra di origine: “La doppia anima appartiene a tutti, noi abbiamo una parte visibile e una in ombra. La poesia, la musica mettono a fuoco queste radiografie e questi ritratti fatti di ombra e luce. Questa terra la conosco bene, eravamo stati qui venti anni fa in studio per presentare “il ballo di san Vito” ed è una terra da cui partono molte canzoni” .
“Canzoni della cupa” è probabilmente il disco che più rappresenta e più rafforza il legame con le origini di Vinicio, visto che molte delle storie che sono presenti nel disco arrivano proprio dalla sua terra di origine: “Beh sì. In tutti i paesi c’è una cupa, una zona d’ombra in cui aleggiano miti e leggende un po’ oscure, racconti e superstizioni che fanno parte della cultura collettiva e ne rappresentano l’inconscio collettivo. Per esempio il pumminale è un modo paesano dell’alta irpinia di chiamare un cane lupo mannaro, una forma di licantropia. E’ una figura venuta al mondo la notte di Natale, per sfregio a Gesù è condannato a uscire nelle notti di luna piena per cercare il suo demone, con l’attacco di licantropia va a sporcarsi cercando refrigerio nelle pozze di acque sporcandosi ed è un po’ quello che facciamo per completare noi, nella vita abbiamo bisogno dell’alto e del basso.”
Dal 27 febbraio Vinicio sarà in tour in tutta Italia con lo spettacolo “Ombra. Canzoni della cupa e altri spaventi” che porterà in Puglia il 6 marzo a Lecce e il 7 marzo a Bari con molta curiosità da parte del pubblico di ascoltare le canzoni in teatro: “Abbiamo chiamato lo spettacolo “ombra” perché sarà un lavoro completamente diverso da “polvere” che è stato lo spettacolo estivo all’aperto di questo disco. In teatro ci sarà anche una rappresentazione visiva in bilico tra luce e bui, con molti punti di buio e una formazione diversa, con strumenti ombrosi come il ritorno del theremin ma anche il quartetto d’archi di Torino“.
L’occasione della visita nei nostri studi è anche il momento per festeggiare i venti anni de “Il ballo di san Vito”, un disco che sa di luce, fiamme e fuoco e che ricorda anche il fuoco della Focara di Novoli (Lecce) dove Vinicio si esibirà in un contesto più folcloristico: “Avevo suonato alla Focara molti anni fa. E’ un grand spettacolo e mi riproponevo di tornarci con “le canzoni della cupa” e lo farò il 16 gennaio. Per partire con i due tour di questo disco ho scelto due notti in cui il fuoco non manca, perché con “Polvere” siamo partiti la notte di san Giovanni che è un’altra notte magica e ora per la notte di Sant’Antonio e l’inizio del carnevale. Nei posti dove sono presenti maschere spaventose della tradizione e si svolte un carnevale arcaico si suona e si fa chiasso per cacciare i personaggi più spaventosi e oscuri e così inizieremo la stagione dell’ombra“.

Angela Tangorra

Musica & Spettacolo

Sanremo, ecco tutti i giovani del festival

In palio tre posti all’Ariston a febbraio. Ecco chi sono 

Addio a Irene Cara, cantante di “Flashdance”

Le fu assegnato l’Oscar per la miglior canzone. Le sue hit indimenticabili sono "What  a feeling" e "Fame"

Leggerissime

Camilla dai bambini con gli orsetti della regina Elisabetta

Gli oltre mille Paddington lasciati come tributo per la morte della sovrana sono stati donati a un asilo di Londra

Wanda Nara e Icardi sono tornati insieme

La conferma nelle foto pubblicate dal calciatore

 
  Diretta

Top News

Frana a Ischia, il fango restituisce i corpi delle vittime. Disposto lo stato di emergenza per un anno

È salito a sette il numero delle vittime della frana abbattutasi ieri sull’isola di Ischia. I soccorritori hanno recuperato il cadavere di una bambina di…

Legge di bilancio, domani l’approdo in Parlamento. Aggiunta l’esenzione Imu per le case occupate. Urso: “Rispetteremo gli obiettivi del Pnrr”

La legge di bilancio approderà domani in Parlamento per essere discussa dalle due Camere. Nell’ultima bozza è stata aggiunta l’esenzione dall’Imu per i proprietari di…

Ucraina, civili in fuga da Kherson a causa dei bombardamenti continui. Gli Stati Uniti: “Ritmo delle operazioni aumenterà a breve”

Esodo di civili dalla città ucraina di Kherson, bombardata notte e giorno dall’esercito russo dopo la ritirata dell’11 novembre. Registrate file di auto, camion e…

Cina, studenti in piazza contro le restrizioni per il Covid. Proteste da Pechino a Shanghai

Centinaia di studenti universitari sono scesi in strada a Pechino per protestare contro le restrizioni anti-Covid imposte dal governo. Proteste anche a Shanghai, dove i…

Locali

Omicidio a Foggia, una persona uccisa a colpi di pistola in un parco. Sospettato un 17enne

Omicidio nel pomeriggio a Foggia. Nicola Di Rienzo, 21 anni, è stato ucciso a colpi di pistola in un parco pubblico, in zona Camporeale. L’agguato…

Cerignola inarrestabile, ancora un successo: è quinto in classifica

Il Monopoli scaccia lo spettro della crisi, battendo 1 – 0 la Virtus Francavilla in un derby molto equilibrato. Continua la striscia positiva del Cerignola,…

Il Bari pareggia a Como. Reti di Cerri e Botta, entrambe su calcio di rigore

E’ deluso chi si aspettava un bari vincente dopo la sosta. Anche a Como l’appuntamento con la vittoria è rinviato ( il Bari non vince…

Ex Ilva, il ministro Urso: “Riequilibrare la governance”. La Uil Taranto: “Comunità stanca, Mittal vada via”

Riequilibrare la governance dell’ex Ilva. È la necessità ribadita in un’intervista dal ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso. “Siamo in un…

Made with 💖 by Xdevel