Così riapriranno le spiagge in Puglia - Radionorba
  • Scarica l'app

Così riapriranno le spiagge in Puglia

Così riapriranno le spiagge in Puglia

Si parte lunedì 25 maggio

Le spiagge pugliesi riaprono da lunedì 25 maggio, secondo quanto stabilito dall’ordinanza balneare 2020 firmata dal governatore Michele Emiliano. Tra i primi punti inseriti nel provvedimento regionale, si legge che tra gli ombrelloni dovrà esserci una distanza minima di 3 metri e 3,4 metri per lato. Ogni postazione in spiaggia dovrà avere un’area riservata di 10,2 metri quadri. Non si potrà accedere da un lido all’altro e gli utenti della spiaggia libera non potranno usufruire di docce e servizi dei lidi, per garantire il tracciamento delle presenza; vi saranno particolari attraversamenti per raggiungere il mare e altre aree del lido con corridoi larghi e separazioni tra un percorso e l’altro. Sono confermati i punti sull’uso della costa, compresi gli obblighi dell’uso di plastica biodegradabile e l’accesso regolamentato alle spiagge dei cani e di altri animali di affezione. Così come è obbligatorio il dispenser di gel disinfettanti all’ingresso ma non il termo scanner agli utenti che accedono ai lidi, una misura che resta facoltativa. Tutte, comunque, sono prescrizioni più morbide rispetto a quelle dell’ Inail che prevede, ad esempio, una distanza tra ombrelloni di ben 5 metri.e a tal proposito vi è il plauso delle associazioni di categoria che hanno lavorato con la Regione e l’Anci al provvedimento. “Sarà l’estate della responsabilità e della sicurezza condivisa, per consentire a tutti di non perdere l’appuntamento con la bellezza del mare pugliese”, ha commentato Emiliano.

La possibilità di accedere liberamente ai 900 chilometri di costa pugliese parte da lunedì prossimo e finisce il 30 settembre. I concessionari di spiagge e altri tratti di costa saranno obbligati ad aprire gli stabilimenti e assicurare servizi professionali di assistenza alla balneazione dal 1° luglio a domenica 6 settembre. Per i 69 Comuni costieri pugliesi, sarà necessario organizzare gli accessi e i controlli sulle spiagge libere, avvalendosi di volontari avvalendosi di volontari ed enti pubblici o privati in convenzione.

 

Stefania Losito