Ascolta Guarda

Gli italiani preferiscono il pranzo di Natale alla cena della vigilia

Cresce la percentuale di gente che non festeggia per paura

Oltre la metà degli italiani ha scelto di festeggiare il Natale con le persone più care a pranzo. Questa è la decisione del 52% degli italiani. Il 38% degli  intervistati preferisce il cenone della vigilia e un 10% non festeggerà per paura del rischio di contagi.

È  quanto emerge da una indagine promossa da Cna Agroalimentare.
A preferire il pranzo, precisa la ricerca, sono le donne (53% contro il 41 segnato dagli uomini), i più giovani (la fascia tra i 18 e i 34 anni) e i residenti al Nord, il 66% degli abitanti del Triveneto e il 57% dei residenti nelle aree dell’ex triangolo industriale. Viceversa, il cenone è più  gradito dagli uomini (40% a fronte del 35% di donne), dalla fascia di età  tra i 35 e i 54 anni, e dai residenti al Sud (52%) nelle Isole maggiori (47%) e nel Centro Italia (44%).

Angela Tangorra

Musica & Spettacolo

Red Canzian in ospedale a causa di una infezione

L’ex Pooh ha rischiato la setticemia, ora sta meglio

Celine Dion annulla il tour per motivi di salute

La cantante canadese ha annunciato che deve attenersi ai consigli dei suoi medici e pazientare ancora

Leggerissime

Berrettini vince e ringrazia Imodium

Il tennista italiano ha esordito in sofferenza a causa di un problema intestinale

Il diamante nero da record in vendita all’asta

Si chiama Enigma ed è un pezzo unico dalle origini misteriose

 
  Diretta

Top News

Covid, monitoraggio Agenas: occupazione area medica in Italia al 29%, Valle d’Aosta al 69%

La percentuale di posti letto in area medica occupati da pazienti Covid è salita in Italia al 29%, mentre in Valle d’Aosta è arrivata al…

Covid, il bollettino giornaliero cambierà. Costa: “Una scelta politica, non scientifica. I tamponi? Solo ai sintomatici”

Cambierà il bollettino giornaliero del Covid in Italia. Non si tratta di censurare i dati, ma di “elaborare dati che possono avere un’efficacia nei confronti…

Scomparsa 10 anni fa nel Catanese, arrestato l’ex convivente della madre. La Procura: “Falso alibi”

E’ scomparsa dieci anni fa e non è mai stato trovato il suo corpo, ma adesso ci sarebbe un nome legato ad Agata Scuto, la…

Covid, Locatelli (Consiglio superiore della Sanità): “Riconsiderare le colorazioni, e quarta dose solo ai fragili”

Le Regioni chiedono risposte ai loro quesiti e alle proposte formulate al Governo (in particolare sul conteggio dei positivi e dei ricoverati), e il ministro…

Locali

Il ministro Lamorgese a Foggia: “Presenza dello Stato forte e compatta. Serve intervento strutturale”

La presenza dello Stato in provincia di Foggia, dopo gli attentati dinamitardi susseguitisi da inizio anno, deve essere forte e compatta. Lo ha dichiarato il…

Covid, in Puglia aumentano i ricoveri. Cinque vittime in Basilicata

In Puglia, su 50.360 test analizzati, 6652 sono risultati positivi. Un decesso registrato e incidenza al 13,2%, in calo rispetto al 15,3% di ieri. È…

Covid, protesta dei ristoratori pugliesi: “Viviamo un lockdown indotto”

Il comparto della ristorazione in Puglia sta affrontando un nuovo lockdown, ma questa volta indotto e non imposto. A scriverlo in una nota l’Unione regionale…

Spacciavano anche ai minorenni nella villa comunale: quattro arresti a Noci

Avrebbero spacciato droga anche ai minorenni. Per questo i carabinieri hanno arrestato, a Noci, nel Barese, quattro persone tra i 42 e i 22 anni.…

Made with 💖 by Xdevel