Ascolta Guarda

Punta Perotti: Ministero, Regione e Comune di Bari dovranno risarcire i costruttori per il danno subito dall’abbattimento

Ministero, Regione Puglia e Comune di Bari sono stati condannati dalla Corte d’appello a risarcire i costruttori edili Matarrese di quasi 8,7 milioni di euro per risarcirli del danno patrimoniale subito dall’abbattimento – avvenuto nel 2006 – dei palazzi di Punta Perotti, sul lungomare di Bari. I giudici hanno parzialmente accolto il ricorso della società Sudfondi srl in liquidazione che aveva impugnato la sentenza con cui il Tribunale di Bari, nel 2014, aveva rigettato la domanda dei costruttori.
La vicenda ha inizio nel 1995, quando iniziarono i lavori della lottizzazione che poi fu ritenuta abusiva, ma gli imprenditori furono tutti assolti (nel 2001) perché avevano ottenuto una regolare autorizzazione edilizia. I palazzi furono comunque confiscati e demoliti nel 2006. L’illegittimità della confisca era già stata dichiarata dalla Corte europea dei diritti dell’uomo, che ha riconosciuto un risarcimento complessivo di 49 milioni di euro (37 alla sola Sud Fondi), gia’ liquidati, per il mancato godimento dei suoli negli anni della confisca, dal 2001 al 2010.
L’odierna sentenza, come sollecitato dalla società, riconosce che il risarcimento stabilito dalla Cedu non copriva tutti i
danni, riguardando unicamente la illegittimità della confisca e non l’accertamento della responsabilità in capo alle
amministrazioni che avevano rilasciato le concessioni edilizie e autorizzazioni che avevano dato il via libera ai cantieri, e
quindi dispone un ulteriore il ristoro per le spese sostenute per la progettazione, i costi pubblicitari, i pagamenti di Ici e
oneri di urbanizzazione, gli oneri finanziari e parte dei costi di esecuzione dei lavori.

“Nessun dubbio sulla demolizione di Punta Perotti”, è il commento del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che all’epoca dell’abbattimento era sindaco di Bari, commentando la sentenza. “La sentenza della Corte d’Appello di Bari – dice Emiliano – ha condannato gli Enti convenuti in giudizio per aver consentito agli inizi degli anni ’90 la realizzazione di Punta Perotti e non certo per aver disposto l’abbattimento. Quindi parliamo di responsabilita’ amministrative risalenti nel tempo. Infatti, la Corte territoriale ha ritenuto che all’epoca della adozione (1990) e della approvazione (1992) delle due lottizzazioni e relativo rilascio della concessione edilizia (1994) il Comune non potesse farlo, perche’ li’ non si poteva costruire, per la presenza dei vincoli di inedificabilita’ previsti dalla normativa regionale e statale vigente. Quindi i piani di lottizzazione non erano legittimi, perche’ privi della necessaria autorizzazione paesaggistica. Finalmente una parola chiara e, spero, definitiva sulle responsabilita’ politiche e amministrative di questa vicenda”.

Dal canto suo, il Comune valutera’ l’eventuale impugnazione del provvedimento, il cui limitato esito negativo è ampiamente coperto dai fondi rischi appostati da questa amministrazione nel proprio bilancio”.
“Nella fattispecie – spiega il sindaco Antonio Decaro – e’ bene chiarire che il Comune oggi e’ chiamato a farsi carico di
responsabilita’ ascrivibili all’epoca in cui vennero rilasciati i titoli edilizi, risalenti agli anni 90. La sentenza chiarisce
pero’ inequivocabilmente che la richieste esorbitanti proposte dalla societa’ costruttrice erano infondate per il 98%. Sarebbero infatti dovuti solo 8 milioni rispetto ai 540 milioni richiesti”. 

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

Cristiana Capotondi è diventata mamma, ma la bimba non è di Andrea Pezzi

L'annuncio: "Ho chiesto ad Andrea di starmi accanto durante la gravidanza. Dopo 15 anni non stiamo più insieme"

Tiziano Ferro, svelate le tracce del nuovo disco

Nell’album le collaborazioni di Sting, Roberto Vecchioni, Caparezza e Ambra

Leggerissime

Twitter, Musk fa retromarcia e rivuole il social per 44 miliardi. E il titolo schizza a Wall Street

Il miliardario vorrebbe trasformare la piattaforma in un'app onnicomprensiva (non meglio precisata): "X, la app di tutto", cinguetta

 
  Diretta

Top News

Turista americano chiede di parlare con il Papa e scaraventa al suolo due busti, danneggiandoli. E’ stato fermato dalla polizia vaticana

Un turista americano, di origini egiziane, ha scaraventato al suolo due buste antichi, poggiati su due mensole all’interno della galleria Chiaramonti, e li ha danneggiati.…

Covid, incidenza stabile al 20,1%. Aumentano i ricoveri in terapia intensiva e nei reparti ordinari

In Italia, sono 45.225 i positivi al Covid, accertati su 224.969 tamponi analizzati. Incidenza al 20,1%, stabile rispetto a ieri. Sono 43 i morti registrati…

Gas, sono riprese le forniture all’Italia dalla Russia. Von der Leyen: “Necessario un price cap per evitare impatto su elettricità”

La Russia riprenderà le forniture di gas all’Italia. Lo rende noto Gazprom che ha trovato un accordo con gli acquirenti di gas sulle forniture e…

Ucraina, dall’Ue arrivano 5 milioni di compresse di ioduro di potassio per i residenti di Zaporizhzhya. Times: “Putin prepara un test nucleare”

La Commissione europea ha consegnato all’Ucraina cinque milioni di compresse di ioduro di potassio destinate alle persone che vivono vicino alle centrali nucleari del Paese…

Locali

Blitz antidroga tra Puglia e Molise, 18 misure cautelati. A capo dell’associazione a delinquere, un foggiano incensurato

C’è anche la Puglia tra le regioni convolte in un blitz antidroga, condotto tra il Foggiano e il Basso Molise. L’inchiesta è stata coordinata dalla…

Regione Puglia, maggioranza spaccata. Manovre per un nuovo partito

L’ennesimo rinvio della legge per rinnovare la governance dell’Agenzia per le politiche attive del lavoro e la bocciatura della legge sul fine vita rischiano di…

Covid, in Puglia 1.343 positivi e un decesso. Positivo il 14,4% dei test. In Basilica 197 positivi e nessun decesso

In Puglia sono stati registrati 1.343 positivi su 9.298 tamponi processati, con un’incidenza pari al 14,4%. C’è stato anche un decesso. I nuovi casi sono…

Bari, docente schiaffeggiato per aver messo una nota a una studentessa. L’uomo sarebbe stato già denunciato da altre mamme

La preside dell’istituto: “Comportamenti non consoni” Un docente di diritto ed economia dell’istituto professionale “Ettore Majorana” di Bari ha denunciato di essere stato aggredito in…

Made with 💖 by Xdevel