Ascolta Guarda

Super Green Pass, obbligo alla certificazione per 23 milioni di lavoratori

Stop allo stipendio fina dal primo giorno di assenza ingiustificata

“Quello per l’estensione dell’obbligo di Green pass in tutti i luoghi di lavoro è un decreto per continuare ad aprire il Paese”, ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi, al termine del Consiglio dei ministri. Green pass obbligatorio, dunque, per tutti i 23 milioni di lavoratori, pubblici e privati, comprese badanti e colf, lavoratori autonomi ed esterni, dal 15 ottobre e fino a fine anno, cioè il termine cessazione dello stato di emergenza Covid. La decisione nel decreto approvato dal Consiglio dei ministri. Lo stop allo stipendio scatta fin dal primo giorno per i lavoratori del pubblico e del privato che non abbiano il certificato verde. Nel pubblico chi non ha Green pass e’ ritenuto “assente ingiustificato” e dopo il quinto giorno di assenza il rapporto di lavoro e’ sospeso. Nel privato invece il lavoratore e’ assente senza diritto alla retribuzione fino a presentazione del pass. Nessuna conseguenza disciplinare e niente licenziamenti, in ambo i casi.La carta verde sarà rilasciata subito dopo la prima dose di vaccino. Il Super Green pass prevede la verifica del rispetto dell’obbligo da parte dei datori di lavoro per i dipendenti pubblici. Per i lavoratori esterni, impiegati nel pubblico, la verifica  potrà essere svolta anche dai datori delle singole imprese. Per i dipendenti pubblici che verranno trovati sul posto di lavoro senza il Green pass sono previste sanzioni da 600 a 1.500 euro, irrogate dal prefetto. Chi non presenta la certificazione è considerato assente ingiustificato e, dal quinto giorno di assenza, viene sospeso il rapporto di lavoro (e non licenziato). Stesse regole per i dipendenti del settore privato con la differenza che per loro scatta subito la sospensione dal lavoro, mentre per i dipendenti pubblici vale dopo cinque giorni. Per il periodo di sospensione non sono dovuti la retribuzione ne’ altro compenso. La sospensione è comunicata immediatamente al lavoratore interessato ed è efficace fino alla presentazione della certificazione verde e, comunque, non oltre il 31 dicembre. L’obbligo sarà valido anche negli uffici giudiziari: dovranno esibirlo i magistrati ordinari, amministrativi, contabili e militari, gli avvocati e procuratori dello Stato, e i componenti delle commissioni tributarie. Dura la sanzione per i magistrati: se assenti ingiustificati dal lavoro per più di 15 giorni perché senza green pass, scatta la decadenza dell’impiego. Il decreto approvato è stato combinato con la normativa specifica per i magistrati  che affida solo al Csm il potere di sospenderli dal servizio. Per la categoria non è prevista la sospensione ma si applica da subito la disciplina del testo unico degli impiegati dello Stato. Disciplina che prevede appunto, dopo 15 giorni di assenza ingiustificata, la decadenza dall’impiego. L’obbligo non si applica ad avvocati, consulenti, periti e altri ausiliari del magistrato estranei alle amministrazioni della giustizia, né a testimoni e parti del processo.  L’accesso senza il green pass rappresenta illecito disciplinare sanzionato secondo i rispettivi ordinamenti di appartenenza.

 “Lo smart working non sarà regolato dalle linee guida ma sarà regolato prima della scadenza alla deroga alla normativa che è stata portata al 31 dicembre, da un eventuale intervento normativo o da un accordo quadro tra le
parti sociali che è la via che io auspico”, ha assicurato il ministro del Lavoro, Andrea Orlando. “Non riduciamo tutto all’emergenza sanitaria – ha precisato Orlando – noi abbiamo bisogno di sapere come utilizzare lo smart working dopo l’impennata del suo utilizzo durante la pandemia e quello è lo strumento che si utilizzerà. Non sono le linee
guida la strada”.

La novità riguarda i tamponi, per i quali il governo ha dato parere favorevole a un emendamento al provvedimento in esame alla Camera che allarga a 72 ore la vigenza dei green pass con test molecolari, mentre per i test antigenici la vigenza resta a 48 ore. I test antigenici saranno gratuiti solo per gli esenti previsti dalla circolare del ministero della Salute. Previsti mini-prezzi per i tamponi in farmacia. In base all’andamento della curva, il primo ottobre si deciderà se aumentare la capienza nei luoghi in cui si svolgono eventi: stadi, cinema e teatri. “Entro fine mese chiederemo al cts una valutazione sulle capienze per cinema, teatri e sport”, ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza.

Nel decreto, il Governo indica che l’obbligo di certificato verde per l’accesso ai luoghi di lavoro e le relative sanzioni si applicano anche ‘ai soggetti titolari di cariche elettive o di cariche istituzionali di vertice’: sindaci, presidenti di Regione e consiglieri. Ma sugli organi costituzionali, come il Parlamento, il governo non puo’ intervenire perché hanno autonomia decisionale. La norma dispone perciò che adeguino il loro ordinamento, e devono dunque votare per deciderlo. Nel dl l’invito a Quirinale, Camera, Senato e Corte costituzionale ad adeguare il proprio ordinamento alle nuove disposizioni.

Stefania Losito

Musica & Spettacolo

La musica italiana vola nel mondo

Ascolti record per i nostri artisti sia nel nostro Paese che fuori

Clementino torna sul set: il rapper alla sua seconda prova di attore

Dopo aver recitato diretto da Castellitto ne “Il materiale emotivo”, ora gira il film dedicato al mito di Lamborghini

Sport

MotoGp, a Misano pole position per Bagnaia. Ducati padrona della prima fila

Quartararo partirà dal quindicesimo posto, ultima fila per Valentino Rossi

Calcio, anche De Rossi e Del Piero tra i neo-allenatori Uefa A

Gli ex campioni del mondo hanno superato, insieme ad altri, il corso di Coverciano

Leggerissime

Vito Dell’Aquila, dopo la medaglia di Tokyo….arriva la patente!

Il campione di Tokyo condivide in traguardo con i followers

Chiara Ferragni in ospedale per Vittoria

Paura per la mamma influencer: la piccola aveva febbre alta e difficoltà respiratorie. Ora sta meglio

 
  Diretta

Top News

Austria, l’annuncio del cancelliere: “Restrizioni solo per i non vaccinati”

In Austria, in caso di nuova ondata pandemica, solo i non vaccinati andranno incontro a misure restrittive. Ad annunciarlo il cancelliere Alexander Schallenberg. “Ai non…

Covid, in Italia incidenza stabile. Aumentano gli attuali positivi

Sono 3908 i nuovi casi di Covid registrati in Italia nelle ultime 24 ore su 491.574 tamponi molecolari e antigenici analizzati. 39 i decessi, stesso…

Turchia, Erdogan pronto a espellere dieci ambasciatori occidentali. Avevano firmato un appello a favore del dissidente Kavala

I dieci ambasciatori occidentali in Turchia che hanno firmato un appello per la liberazione del filantropo Osman Kavala, contrario al governo di Istanbul, saranno dichiarati…

Omicidio in una ditta di pneumatici nel reggiano. Fermato il presunto responsabile

I carabinieri di Reggio Emilia sono al lavoro per ricostruire la dinamica e il movente dell’omicidio di Salvatore Silipo, il 29enne ucciso a colpi d’arma…

Locali

Galatina, svastica davanti al portone della sede della Cgil. Il sindacato: “Gesto gravissimo”

A Galatina, nel leccese, ignoti hanno disegnato una svastica sul portone della sede della Cgil, in via Caracciolo. Sotto il simbolo è stato affisso un…

Covid, nessun decesso in Puglia e Basilicata

In Puglia, su 19.145 test analizzati, 203 sono risultati positivi. Nessun decesso registrato e incidenza stabile all’1%. È Bari la provincia più colpita con 70…

San Severo, arrestato il custode della scuola: avrebbe sparato al bidello per una battuta di troppo

E’ stato arrestato per tentato omicidio e portato in carcere dai carabinieri l’83enne custode della scuola media Petrarca di San Severo (Foggia), che ieri pomeriggio…

Agguato in campo rom di Barletta, il responsabile avrebbe agito per vendicare il furto di una collana

Si è costituito in questura a barletta, un 31enne responsabile del ferimento di un 43enne residente nel campo rom di Barletta, una settimana fa, con…

Made with 💖 by Xdevel