Ascolta Guarda

Istat: In quarantena italiani più creativi

Il lockdown ha stravolto la vita degli italiani e le abitudini quotidiane. L’impatto è stato importante sulla giornata e sul modo di trascorrere il tempo. Il primo effetto è stato quello di ripiegare sulle attività che potevano essere svolte in casa, ma senza rinunciare alla creatività. Il lockdown è stata l’occasione  per dedicarsi anche a quanto era stato rinviato nel tempo. A rilevarlo è L’Istat nel rapporto  ‘Fase 1: le giornate in casa durante il lockdown, 5 aprile-21 aprile 2020’.

La cura dei figli è stata indicata con più frequenza come l’attività a cui è stato dedicato più tempo:  ha occupato il 7,9% dei cittadini, con minime differenze tra uomini e donne. Questo dato riportato alla consente di evidenziare come questo tipo di attivita’ sia stato molto impegnativo in quanto svolto dall’85,9% della popolazione con figli tra 0 e 14 anni.

Passando a considerare le attivita’ di tempo libero, quella che ha coinvolto il maggior numero di cittadini riguarda l’uso dei mezzi e dispositivi (93,6%) che, nella fase 1, sono stati un indispensabile canale di aggiornamento sull’evoluzione della situazione oltre che di intrattenimento.
La Tv è stata  vista dal 92% dei cittadini, confermandosi come  la compagna di viaggio nei momenti piu’ difficili e per le categorie piu’ vulnerabili: i livelli i piu’ elevati si sono osservati tra la popolazione anziana di 65 anni e piu’ che, nella quasi totalita’ dei casi, ha fruito di questo mezzo di comunicazione (96,2% dei casi).

Quasi un italiano  su due (45,9%) ha dedicato piu’ tempo del solito alla tv. Sono soprattutto i giovani fino a 34 anni e le persone nelle classi di eta’ centrali ad avere visto la TV in misura maggiore rispetto al periodo precedente: 53,2% tra i 18 e i 34 anni e 50,1% tra i 35 e 54 anni.
Il 22% circa ha ascoltato la radio, con livelli piu’ elevati di ascolto tra le persone di eta’ compresa tra 55 e 64 anni (27,1%).
L’altra attivita’ di tempo libero piu’ praticata sono stati i contatti sociali, ovviamente tramite i canali consentiti.
Tre cittadini su quattro hanno curato le loro relazioni sociali come hanno potuto, in un momento in cui le visite e gli incontri a familiari e amici non erano consentiti. Il 62,9% ha sentito telefonicamente o tramite videochiamate i propri parenti: lo hanno fatto soprattutto le donne (68,4% rispetto al
57% degli uomini). Anche i rapporti con gli amici sono stati curati attraverso questi due canali: lo ha fatto un cittadino su due, senza significative differenze in base al genere.

Angela Tangorra

Musica & Spettacolo

Bruce Springsteen in Italia nel 2023

“Ansioso di rivedere i lealissimi fan italiani”. Il boss sarà a Ferrara, Roma e Monza

Biagio Antonacci, “Seria” è il suo nuovo singolo

Cambiamenti in atto per Biagio che torna dopo due anni di silenzio

Leggerissime

La scienza contro la dipendenza da smartphone

Stimoli e incoraggiamento per aiutare chi usa il telefono più di 5 ore al giorno

Il viaggio della musica 300x250

 
  Diretta

Top News

Mariupol, trovati 200 cadaveri in un rifugio sotterraneo. E la Russia non arretra

Continua il massacro in Ucraina. Nell’89esimo giorno di guerra, a Mariupol, sono stati trovati circa 200 corpi sepolti tra le macerie di un rifugio durante…

Terremoto di magnitudo 5.6 in Cile, al momento non si registrano vittime

Trema la terra in Cile. Una scossa di terremoto di magnitudo 5.2 è stata registrata a Huasco, capoluogo dell’omonima provincia del Cile. La scossa è…

Guerra in Ucraina: due mesi fa attentato fallito a Putin

Si valuta piano di pace dell’Italia. Il Cremlino intende processare i prigionieri dell’Azovstal  Il presidente russo Vladimir Putin sarebbe scampato ad un attentato dopo l’inizio…

Covid, calano i nuovi positivi ma aumentano le vittime

I contagi sono 9820, i morti 80 Sono 9.820 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del…

Locali

Trapianto di cuore numero 100 al Policlinico di Bari. Il nono da inizio anno

Al Policlinico di Bari è stato eseguito il centesimo intervento al cuore in vent’anni. L’ultimo che lo ha ricevuto è stato un uomo di 71…

Nascondeva mitragliatrice e munizioni in un locale nel Barese, arrestato un minorenne

Armi e munizioni tra cui una mitragliatrice nascoste in un locale a Molfetta, nel Barese. È quanto scoperto dai carabinieri che hanno arrestato in flagranza…

Bimbo di 8 anni avvista falco in difficoltà e chiama la riserva di Torre Guaceto

Un bambino avvista un falco in difficoltà e chiede al suo papà di chiamare i soccorsi, salvando così l’animale. La bella storia arriva dalla riserva…

Responsabile Amnesty Foggia muore durante un intervento pubblico, comunità sconvolta

Un malore improvviso, si accascia cadendo per terra. In pochi istanti vita di Cesare Sangalli, 58 anni, responsabile di Amnesty International Foggia, si ferma. È…

Made with 💖 by Xdevel